Emma Marrone, dopo l’ufficialità dell’Eurovision esce oggi il nuovo singolo: Trattengo il fiato – VIDEO

Trattengo il fiato: oggi 24 gennaio 2014 RadioDate del nuovo singolo della cantautrice salentina Emma Marrone. Brano struggente con una fortissima carica emotiva presente all’interno di Schiena e nella riedizione Schiena vs Schiena riadattata in chiave semiacustica. Il brano è stato scritto da Daniele Magro, ex concorrente di X Factor 2 e ottimo autore di testi oltre che interprete. Emma, da sempre curiosa, specie in questo nuovo album, si è affidata a giovani autori che le hanno cucito addosso delle vere perle rare.

Lo scorso 22 gennaio, tramite l’account ufficiale di Facebook dell’ex vincitrice di Amici 9 e Sanremo 2012 con Non è l’inferno era stato aperto un sondaggio: “Quale vorreste che fosse il prossimo singolo di Emma? Seguite l’Official Account di Emma su LINE e partecipate al sondaggio!” e quindi, Trattengo il fiato per volere della stessa artista è stata scelta da fan, tra La mia felicità, Ma che vita fai e Chimera. Trattengo il fiato ha quindi avuto la meglio tra le altre canzoni, diventando ufficialmente il quarto singolo estratto dal nuovo album uscito lo scorso 9 aprile 2013.

Schiena, presente in classifica da ben 41 settimane ha ottenuto davvero un enorme successo e questo anno appena passato, è sicuramente stato un anno pieno di gratificazioni che si è concluso benissimo e si è aperto altrettanto bene, confermando anche la partecipazione dell’artista all’Eurovision Song Contest. Proprio ieri inoltre, compilando un modulo online si poteva avere la possibilità di prendere parte al nuovo video di Emma e, vista l’immensa affluenza dopo poche ore i posti sono esauriti. In attesa del videoclip ufficiale di Trattengo il fiato, a fine articolo troverete il Lyric Video.

Seguici e condividi!

Valentina Gambino Author

Giornalista e social addicted. Scrivo di televisione, gossip, cinema e musica. Amo le serie TV, sono dipendente dalla mia barboncina Zooey e vivo in Salento tra sole, mare, vento, amore e arcobaleni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *