Superbrain – Le Supermenti: stasera la seconda puntata con Paola Perego, Paolo Conticini e Antonella Elia

Stasera andrà in onda la seconda puntata di Superbrain – Le Supermenti, il talent dedicato alle abilità mentali condotto da Paola Perego a partire dalle 21.10, su RaiUno. Il programma è un vero e proprio torneo nazionale, suddiviso, quest’anno, in tre puntate. Protagoniste di questa seconda puntata saranno altre sei persone con capacità mentali straordinarie, in grado di memorizzare, fare calcoli e operazioni di logica in tempi rapidissimi, che si sfideranno due alla volta, in tre sfide.

Tra le varie Supermenti d’Italia questa sera ci sarà chi, in una sorta di Scarabeo umano, dovrà comporre, in pochi secondi, delle parole utilizzando le lettere apposte sulle magliette di 100 ballerini presenti in studio; chi è in grado di riconoscere delle posate ascoltando il suono creato dal loro impatto con la superficie; e chi, invece, riesce a comprendere e riconoscere un fotogramma (in un secondo ci sono 24 fotogrammi) sbagliato all’interno della scena di una pellicola.

La prossima settimana, il vincitore di questa puntata concorrerà insieme a Gianni, il “golden boy” vincitore della prima puntata, e al vincitore della terza, all’elezione del Supercampione che si aggiudicherà il premio di 50.000 euro in gettoni d’oro. Al fianco di Paola Perego ci saranno anche questa sera Paolo Conticini e Antonella Elia, pronti ad accompagnare la conduttrice durante lo svolgimento delle sfide e a mettersi alla prova in prima persona. Non mancheranno elementi di varietà: molte prove, infatti, richiederanno un grande dispiego di persone, mezzi e molto altro ancora.

In studio, il Neurochirurgo Marcello Marchetti spiegherà, da un punto di vista scientifico, quali capacità mentali e aree del cervello sono state impiegate durante le esibizioni e il disillusionista che racconterà alcuni segreti che si nascondono dietro l’arte dell’illusionismo.

Seguici e condividi!

Valentina Gambino Author

Giornalista e social addicted. Scrivo di televisione, gossip, cinema e musica. Amo le serie TV, sono dipendente dalla mia barboncina Zooey e vivo in Salento tra sole, mare, vento, amore e arcobaleni.

Comments

    Giulio

    (21 dicembre 2013 - 22:01)

    Il sistema è sbagliato, in Italia un bambino è sempre preferito ad un adulto e così Martina che ha avuto una prova oggettivamente più difficile è stata superata dal bambino che aveva una prova ‘statica’ quindi preparabile, però, come previsto la prova è andata al ragazzino, bravo per carità, ma vi rendete conto che la prova di Martina aveva una complessità infinita rispetto a quella di Paolo ?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *