Incendio casa Grande Fratello 13: il commento di Marco Liorni e Patrick Ray Pugliese

In seguito al grave incendio che ha interessato la casa che a breve avrebbe accolto la nuova edizione (la tredicesima) del reality show Grande Fratello 13, sul web si sono susseguiti numerosissimi commenti, alcuni di scherno, altri piuttosto pesanti circa il destino di un angolo seguitissimo di tv italiana che però, in base a quanto confermato da Giuseppe Basso, ad di Cinecittà Studios, dovrebbe tornare alle origini nel giro di breve tempo, senza quindi provocare alcun tipo di slittamento della trasmissione, la cui ripartenza, dopo un anno di stop, è attesa per il prossimo gennaio.

Ma sempre sul web, tramite i social, non sono mancati i commenti da parte di chi, in qualche modo, il Grande Fratello lo ha vissuto in prima persona, come il caso di Marco Liorni, primo inviato storico del reality, che su Facebook ha scritto: “Profonda tristezza per l’incendio di quella ‘casa’, un pezzo di storia della tv, comunque la si pensi, e per me piena di ricordi. In bocca al lupo a tutte le persone e le aziende che ora dovranno ricostruirla…e sarà più bella che mai”.

Anche l’ex (due volte) gieffino Patrick Ray Pugliese, ha voluto esprimere il suo pensiero in un lungo post pubblicato sulla sua pagina ufficiale Facebook: “E’ arrivato il momento di parlare del Grande Fratello, di dire ciò che penso in proposito. Oggi questa trasmissione di culto che ha tenuto l’Italia davanti allo schermo tra telespettatori che l’hanno amata, altri che l’hanno snobbata ed altri ancora che pur guardandola hanno negato di farlo, ha subito un grave colpo, forse definitivo. E’ vero molti concorrenti e molte scelte autoriali, la situazione dell’Italia ma spesso l’invidia di chi avrebbe voluto partecipare ma non ci è mai riuscito hanno determinato un esagerato pregiudizio su un qualcosa che invece fa parte dell’Italia stessa”, ha scritto Patrick.

“Tanti, non migliaia ma milioni di persone hanno amato Taricone, Volpini, Nardi, Laricchia, Garitta, Kashanian e molti altri. Lo vi dico che il grande fratello prima di tutto è un’azienda e come tutti i lavori dal più umile al più prestigioso va rispettata, da chi partecipa come concorrente a chi ci lavora dietro le quinte, fino all’ultimo assistente dell’assistente che ci sia. Il primo pensiero va a chi ha paura di non lavorare più per la propria famiglia oggi!”, ha poi aggiunto l’ex gieffino.

Patrick ha ancora proseguito: “Il mio secondo pensiero invece è un sentimento di affetto verso tutti coloro che hanno reso possibile un programma che io ho amato. Nel 2004 ho vissuto tre mesi da ragazzo a 25 anni, indimenticabili che mi hanno fatto vivere forti emozioni e mi hanno aperto la carriera ad un mondo dove per chi non l’avesse ancora capito, si lavora cercando di divertire le persone a casa! Questo vale per striscia la notizia, per le iene, per la Gialappa’s di Mai Dire, per Mediaset News, per la mia carriera da dj attore e pittore!”.

Per poi chiosare: “Quindi con grande e solidale affetto mi stringo vicino a tutti coloro che oggi soffrono la perdita di un lavoro al quale hanno voluto bene e che io ho amato fare anche l’ultima volta, da autore sul campo ripartecipando come concorrente speciale nella 12 edizione, che mi ha fatto trovare l’amore di Martina con la quale ho avuto Leone, il mio meraviglioso primogenito! Grazie grande fratello, grazie Endemol e grazie a tutti gli italiani che si sono divertiti come me in quei momenti di un epoca che forse è passata!”.

Non prima di un pensiero anche a coloro che invece si sono presi gioco di una situazione simile: “I poveri snob e aridi intellettuali che ridono in questo momento, quei poveracci che sanno ridere senza amore delle disgrazie altrui li lasciamo al loro destino!

Abbraccio tutti coloro che ci hanno voluto bene”.

Alessia Marcuzzi, conduttrice del reality, almeno per il momento sul social Facebook non ha rilasciato alcuna dichiarazione in merito all’accaduto.

Seguici e condividi!

Emanuela Longo Author

Classe 1984, nata a Lecce. Dopo la mia formazione in Media e Giornalismo all’Università di Firenze, ho acquisito esperienze tra Milano e Palermo per poi fare ritorno in Salento. Nasco sul web come blogger televisiva ma i miei interessi e le mie passioni non escludono tutti i colori della cronaca.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *