Rita Dalla Chiesa VS La7: “Se dovessi ricevere una conferma sarò costretta a portare Cairo in tribunale”

Proprio ieri vi avevamo scritto un articolo riguardo Rita Dalla Casa e la cancellazione del suo programma che doveva aprire ufficialmente i battenti dopo le festività natalizie (per l’esattezza il 7 gennaio 2014) nel pomeriggio di La7. Un cambiamento a tratti anche “doloroso” e un passaggio da Mediaset a La7, dopo un “serrato corteggiamento”. Il cambiamento sembrava potesse portare nuova aria fresca e novità, un po’ come quando decidi di cambiare l’arredamento in casa e ci metti dentro quello che più ti piace. Ma così non è stato ed il programma, a circa un mese dal debutto è stato “inspiegabilmente” cancellato.

A darne l’annuncio ufficiale è stata la stessa giornalista ed ex conduttrice di Forum attraverso Twitter: “Cancellata la mia trasmissione su La7. Non commento. Ma un grazie grandissimo a tutti voi che avete fatto il tifo per me in questo periodo”. La conduttrice però, nelle ultime ore ha diramato un comunicato insieme al suo agente, Lucio Presta. “Se dovessi ricevere una conferma scritta e l’ipotesi di cancellazione dovesse risultare ufficialmente, allora sarò costretta a portare Cairo e la sua rete avanti i giudici. Ma voglio augurarmi che tutto questo non abbia seguito e che non debba essere costretta a tutelare il mio buon diritto in Tribunale”, ha affermato la Dalla Chiesa.

Mentre Lucio Presta ha ribadito: “Dopo aver rinunciato alle reiterate proposte di Mediaset non si può credere che all’ultimo momento, pare per motivi di budget, l’attività artistica e l’immagine di Rita possano subire un danno tanto grave quanto ingiustificato. Si tratta di una trasmissione del pomeriggio alla quale Rita ha lavorato con grande impegno e passione e che, dopo alcuni rinvii, era pronta per il decollo, a presidio del pomeriggio della rete”.

Poche ore ed anche la rete di Urbano Cairo ha risposto: “La7 comunica di aver preso atto con stupore delle dichiarazioni della sig.ra Dalla Chiesa e precisa che l’Azienda non ha alcun obbligo contrattuale relativamente alla produzione e alla messa in onda di uno specifico programma essendo le decisioni in merito rimesse esclusivamente alla propria valutazione”.

La rete ha appreso la notizia con stupore? Rita Dalla Chiesa invece si sarà fatta una grossa risata? Ma per favore… Aspettiamo ulteriori risvolti, vi terremo aggiornati.

Seguici e condividi!

Valentina Gambino Author

Giornalista e social addicted. Scrivo di televisione, gossip, cinema e musica. Amo le serie TV, sono dipendente dalla mia barboncina Zooey e vivo in Salento tra sole, mare, vento, amore e arcobaleni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *