Mistero: la nuova stagione da gennaio 2014, Elenoire Casalegno al posto di Lucilla Agosti

Da gennaio 2014, riaprirà i battenti la nuova stagione di Mistero, uno dei programmi di punta della rete giovane di Mediaset insieme a Le Iene, che tornerà a gennaio dopo l’ultima puntata dell’anno andata in onda ieri sera, che ha visto tra le altre cose anche una doppia intervista di Rosalinda Celentano insieme alla compagna Simona Borioni (clicca qui per leggere l’articolo e guardare il video). Tra le pagine di Chi, il settimanale diretto da Alfonso Signorini, di questa settimana abbiamo appreso un piccolo cambio di cast all’interno del programma, che di seguito vi andremo a raccontare meglio.

La conduttrice Lucilla Agosti (in dolce attesa) verrà sostituita da Eleonoire Casalegno che, dopo molte ospitate TV avrà nuovamente un posto in prima fila. Riconfermato il resto del cast formato da Marco Berry (attualmente impegnato anche con Lucignolo 2.0 insieme ad Enrico Ruggeri), Daniele Bossari (diviso tra misteri e il salotto pomeridiano del sabato di Canale 5, Verissimo), Jane Alexander e lo scrittore e giornalista Andrea Pinketts. Ovviamente, non potranno mancare anche i servizi di Adam Kadmon.

Di recente, la trasmissione aveva fatto “capolino”, con quattro appuntamenti, per l’esattezza a settembre ed ottobre con degli speciali con protagonista proprio Adam Kadmon e le sue interessanti teorie, da Lady Diana a Michael Jackson per poi spaziare indagando anche sulla questione legata agli Illuminati e le scie chimiche. Come ben sapete, grande parte del successo di Kadmon, sicuramente è dovuta al “mistero” che gira intorno alla sua persona, in quanto nessuno ne conosce la vera identità.

Seguici e condividi!

Valentina Gambino Author

Giornalista e social addicted. Scrivo di televisione, gossip, cinema e musica. Amo le serie TV, sono dipendente dalla mia barboncina Zooey e vivo in Salento tra sole, mare, vento, amore e arcobaleni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *