Raffaella Fico risponde a Karina Cascella: “Io non sono mai andata al pronto soccorso per giochini…”

Raffaella Fico non smette di far parlare di sé. Ieri, durante il corso di Pomeriggio Cinque, intervistata da Barbara d’Urso ha risposto in maniera forse un po’ troppo diretta a Karina Cascella che di recente, l’ha accusa di aver fatto un calendario ai limiti dell’osceno, considerando anche la sua recente maternità. La showgirl ha dato alla luce circa un anno fa la piccola Pia, figlia di Mario Balotelli che, nonostante tutto non ha ancora né riconosciuto né mai visto.

La Fico ha evidenziato nuovamente il nudo artistico e, successivamente, la conduttrice di Domenica Live ha mandato in onda un servizio con l’ex opinionista di Uomini e Donne che, oltre a giudicare la scelta lavorativa della Fico, ha messo in mezzo il suo ruolo di madre e ha affermato che, nella maggior parte dei casi si fanno queste scelte lavorative per denaro e per puntare nuovamente i riflettori addosso al personaggio messo in ombra.

Ovviamente la Cascella ha inferto alla Fico la stoccata finale facendo dei paragoni tra lei e l’attuale compagna di Mario Balotelli. Di ritorno in studio, la Fico che evidentemente non le manda a dire, ha affermato: “Io non prendo in considerazione ciò che ha detto lei, dico solo una cosa: il calendario fa parte del mio lavoro, del mio percorso professionale, io non sono mai andata al pronto soccorso per giochini erotici, detto questo concludo, non voglio dire altro… è una cosa che si fa, ho detto quello che ho sentito dire”.

La d’Urso, ha fatto successivamente finta di nulla, cercando di fare intendere (riuscendoci male) di non aver capito ciò che volesse dire la Fico, ma il web ed i pettegolezzi dell’ambiente “vip” li conosciamo tutti, suvvia. Bisognerebbe capire se giusto o meno difendersi mettendo in piazza argomentazioni e vicende legate al passato, vere o presunte tali.

Seguici e condividi!

Francesca Tordo Author

Appassionata del gossip italiano e non solo. Mi piace scrivere di fiction e anticipazioni Tv.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *