Il Segreto anticipazioni, puntata del 29 novembre: Pepa disperata dopo il rapimento di Martin

Anticipazioni Il Segreto, 29 novembre 2013: Ci avviamo verso il finale di settimana, ed anche oggi si rinnova su Canale 5 l’appuntamento pomeridiano all’insegna della celebre soap opera spagnola Il Segreto, in onda a partire dalle ore 16:10 circa subito dopo la nuova puntata di Uomini e Donne. Il Segreto continua a raccogliere ogni giorno milioni di spettatori e, in attesa della puntata speciale della domenica, che anche la scorsa settimana ha dimostrato di saper coinvolgere i telespettatori dell’ammiraglia Mediaset, andiamo a vedere quali saranno gli avvenimenti che animeranno i diversi protagonisti della soap.

Pepa e Tristan si sono recati al collegio per prendere Martin e lasciare finalmente insieme Ponte Vecchio, ma qui, il direttore ha rivelato alla coppia che il piccolo è stato portato via da Carlos, il quale avrebbe mostrato una lettera firmata dallo stesso Tristan. Pepa cadrà in una profonda disperazione e deciderà di mettersi subito sulle tracce del bambino, rischiando tragicamente la vita. Ancora una volta l’intervento di Tristan si rivelerà per lei miracoloso.

Sebastian intanto continuerà ad essere minacciato e picchiato e sarà sul punto di cedere e confessare la sua colpevolezza pur di mettere fine alle angherie, mentre Donna Francisca ha intenzione di impossessarsi al 100% della fabbrica, in cambio del ritiro della denuncia. Raimundo, in preda alla disperazione, vorrà così farsi giustizia da solo uccidendo Donna Francisca.

A volere uccidere la donna, però, ci sarà anche Virtudes che entrerà di nascosto nella tenuta: la donna vuole giustiziare la morte di Gerardo.

Seguici e condividi!

Emanuela Longo Author

Classe 1984, nata a Lecce. Dopo la mia formazione in Media e Giornalismo all’Università di Firenze, ho acquisito esperienze tra Milano e Palermo per poi fare ritorno in Salento. Nasco sul web come blogger televisiva ma i miei interessi e le mie passioni non escludono tutti i colori della cronaca.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *