Le tre rose di Eva 2, anticipazioni dodicesima puntata: la trama

Le tre rose di Eva 2, la celebre fiction Endemol diretta da Vincenzo Verdecchi e Raffaele Mertes e che vede nel cast la presenza di Anna Safroncik nei panni di Aurora e Roberto Farnesi in quelli di Alessandro, torna anche oggi, nella prima serata di Canale 5 a partire dalle ore 21:10 circa con il suo dodicesimo appuntamento ricco di colpi di scena, segreti e misteri. La fiction sta per volgere al termine in quanto mancano solo tre puntate prima del gran finale, ma anche oggi è pronta a regalare ai suoi telespettatori nuove emozioni. Ma cosa accadrà nel nuovo episodio? A seguire la trama completa.

Puntata del 27 novembre: Aurora (Anna Safroncik) e Tessa (Giorgia Wurth), indagando, scoprono una piccola cappella con inciso sul portone d’ingresso lo stesso stemma trovato sugli anelli dei cadaveri di Pietrarossa. Poi, entrando, trovano due tombe appartenenti a un uomo e una donna morti lo stesso giorno, oltre a una piccola tomba che riporta la stessa data di nascita e di morte, che guarda caso coincide con la data di nascita di Aurora.

Intanto Alessandro (Roberto Farnesi) scopre che i proprietari di Pietrarossa negli anni ’80 erano i Gori, ovvero lo stesso cognome iscritto sulle tombe. Bettina (Antonella Fattori) decide di incontrare Livia Monforte (Fiorenza Marchegiani). Le due donne non si vedono da trent’anni e hanno dei segreti in comune. Anche Veronica (Euridice Axen) scopre qualcosa di inquietante su sua madre.

Scilla (Alfredo Pea) e Ferentino (Gigi Savoia) vengono convocati dal vecchio giudice (Nino Castelnuovo): costui li informa che Aurora è andata a fare troppe domande su Pietrarossa e chiede “ai ragazzi di Villalba” di sbarazzarsi di lei.

Per la collezione completa di tutti i DVD della fiction Le tre rose di Eva 2, CLICCA QUI.

Seguici e condividi!

Francesca Tordo Author

Appassionata del gossip italiano e non solo. Mi piace scrivere di fiction e anticipazioni Tv.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *