Il Segreto anticipazioni, puntata del 27 novembre: Albero muore dopo il perdono di Pepa; Soledad rifiuta Juan

Anticipazioni Il Segreto, 27 novembre 2013: c’è grande attesa per la nuova puntata della soap opera Il Segreto, in onda tutti i giorni dal lunedì al venerdì su Canale 5 a partire dalle ore 16:10, al termine dell’appuntamento con Uomini e Donne e poco prima di Pomeriggio Cinque. Il Segreto continua a tenere alta l’attenzione su di sé, grazie agli avvenimenti che riescono ad interessare ogni giorno milioni di spettatori e che in questo momento vedono protagonista il triangolo formato da Alberto, Pepa ed Alberto.

Nel corso della nuova puntata in onda questo pomeriggio, dunque, assisteremo ad un altro addio, dopo quello di Angustias di qualche tempo fa. Alberto Guerra, il medico ambiguo che tanto ha fatto soffrire la levatrice, uscirà di scena. Dopo aver implorato ed ottenuto il perdono della moglie, infatti, l’uomo morirà in pace. La sua morte segna anche la rottura di ogni possibile vincolo per Pepa, che può quindi iniziare a vivere serenamente la sua tormentata relazione con Tristan.

Ma a non essere felice del futuro dei due giovani è Donna Francisca che continua a vedere Pepa come una minaccia, al punto da minacciare il figlio di diseredarlo se dovesse decidere di sposarla. Nel frattempo, Juan dopo aver tradito Soledad con la duchessa Eloisa, farà di tutto per recuperare l’amore della donna. Per tale ragione, farà recapitare alla moglie una lettera in cui rivela tutti i suoi sentimenti nei suoi confronti. Soledad però, deciderà di cestinare direttamente il biglietto, decidendo di chiudere per sempre le porte a Juan.

Seguici e condividi!

Emanuela Longo Author

Classe 1984, nata a Lecce. Dopo la mia formazione in Media e Giornalismo all'Università di Firenze, ho acquisito esperienze tra Milano e Palermo per poi fare ritorno in Salento. Nasco sul web come blogger televisiva ma i miei interessi e le mie passioni non escludono tutti i colori della cronaca.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *