Domenica In, il Garante per l’Infanzia attacca Mara Venier: arrivano le scuse della conduttrice

E’ bufera tra Vincenzo Spadafora, Autorità Garante per l’infanzia e l’Adolescenza e la conduttrice di Domenica In, Mara Venier. Tutto è accaduto ieri, in apertura del contenitore domenicale di RaiUno condotto dalla Venier la quale ha presentato Vincenzo Spadafora presente in studio per lanciare la Giornata mondiale dell’infanzia che si celebrerà il prossimo 20 novembre e che vede coinvolta anche la Rai con una serie di iniziative.

Il Garante per l’Infanzia aveva preso parte al programma al fine di dare delle informazioni utili sull’argomento ma, a causa anche di problemi tecnici ciò non è stato possibile e la padrona di casa si è trovata costretta a liquidare in poco tempo il suo ospite che, vista la sua reazione, non avrebbe affatto gradito il trattamento.

E così, in una nota pubblicata dall’agenzia di stampa Ansa, Vincenzo Spadafora ha voluto dire la sua sull’accaduto tuonando: “Sono senza parole per il modo in cui Mara Venier ha ridicolizzato i temi dell’infanzia e dell’adolescenza di cui avremmo dovuto parlare durante la puntata odierna di Domenica in, in occasione della Giornata mondiale dell’infanzia che si celebra il prossimo 20 novembre. Mi chiedo come sia possibile che il contenitore domenicale della tv pubblica, al quale lavorano decine di autori, redattori e consulenti, possa dare una immagine di sé‚ così poco professionale e competente”.

Il Garante ha poi proseguito: “Chiedo alla presidente Tarantola e al direttore generale Gubitosi se condividono la linea editoriale di certe trasmissioni e i messaggi che ne derivano, e interesserò il presidente della Commissione di Vigilanza Rai, Fico, anche per chiedergli di occuparsi del modo in cui nei giorni scorsi alcune trasmissioni Rai hanno trattato la vicenda delle due adolescenti romane coinvolte in episodi di prostituzione minorile, realizzando servizi morbosi e inqualificabili e spettacolarizzando la vicenda senza alcuna attenzione per i diritti e la privacy delle due minorenni”.

Sempre l’Ansa ha così interpellato successivamente anche la conduttrice che ha replicato con le scuse aggiungendo: “Probabilmente all’inizio c’è stato un po’ di caos in studio, ma abbiamo intenzione di dedicare una puntata all’infanzia. Domenica prossima non saremo in onda per fare spazio alla Formula 1, ma il primo dicembre spero di avere ospite Spadafora, per recuperare quanto non è stato fatto. Del resto, con lui ho realizzato una bellissima intervista alla Vita in diretta. Siamo pronti a dedicare ampio spazio a temi così importanti”.

Basteranno quindi queste dichiarazioni della Venier a placare gli animi?

Seguici e condividi!

Emanuela Longo Author

Classe 1984, nata a Lecce. Dopo la mia formazione in Media e Giornalismo all'Università di Firenze, ho acquisito esperienze tra Milano e Palermo per poi fare ritorno in Salento. Nasco sul web come blogger televisiva ma i miei interessi e le mie passioni non escludono tutti i colori della cronaca.

Comments

    eds

    (18 novembre 2013 - 19:41)

    Non ho nulla nei confronti della Venier, ma coloro
    che permettono la conduzione a simil personaggio,
    dimostrano, se ce ne fosse bisogno, di essere al culmine dell’ incompetenza.

    antonio

    (19 novembre 2013 - 01:09)

    Ma i vertici Rai,come hanno potuto sostituire una conduttrice seria e competente come la Cuccarini,con la Venier precedentemente allontanata per altre situazioni a dir poco imbarazzanti?Doveva riportare il varietà e l’intrattenimento leggere e invece tratta la cronaca nera senza il garbo e la serietà della Cuccarini,la quale per giunta faceva pure più ascolti!La trasmissione non ha n’è capo n’è coda,la conduzione è impacciata e annoiata,ma come si può essere così incompetenti?L’anno scorso si sono affrontate ogni tipo di tematica senza scadere,è vergognoso trattare il tema dell’infanzia in questo modo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *