X Factor 7 e le polemiche di Mr. Rain e Osso: ” Tensione assurda e gara non pulitissima”

Il talent show musicale di Sky Uno HD, X Factor, giunto alla sua settima stagione, sta vivendo un’annata ricca di polemiche. Dopo la lite tra Morgan ed Elio dell’esordio, infatti, a dire la loro senza peli sulla lingua sono stati i Mr. Rain e Osso, il gruppo candidato all’ingresso e che ha deciso di tirarsi indietro lasciando così il posto a Roberta Pompa, neo concorrente del programma. Già dopo il loro rifiuto, Simona Ventura, uno dei giudici di X Factor, aveva espresso il suo disappunto recitando il classico detto: “Chi ha il pane non ha i denti e chi ha i denti non ha il pane”.

Mr. Rain e Osso, tuttavia, dopo l’occasione “persa” per loro stesso volere, non sono rimasti in silenzio, ma anzi hanno tuonato pesantemente contro il talent show e le sue regole che, a loro detta, toglierebbe libertà ai vari concorrenti. A spiegare bene il motivo del loro rifiuto, è stata un’intervista rilasciata a Il Fatto Quotidiano, nella quale Mr. Rain ha vuotato il sacco e rivelato anche qualcosa in più rispetto al contenuto del contratto firmato dai ragazzi che partecipano ad X Factor.

“Ho chiesto di vedere prima il contratto, mi hanno detto che non si poteva, era contro la regole del format. Così siamo arrivati lì senza averlo fatto leggere almeno a un avvocato”, ha esordito il rapper, per poi proseguire: Da lì in poi saremmo stati vincolati a X Factor per due anni, non avremmo potuto caricare nulla sui nostri social, che avrebbero completamente gestito loro. Insomma, prendevano la tua persona per due anni. Anche se fossimo entrati per una sola puntata e poi usciti”.

“Hanno tirato fuori un secondo contratto. Prevedeva che non avremmo potuto fare interviste, altrimenti ci avrebbero chiesto i danni. Ci hanno detto che i giornalisti scrivono cose false, che avrebbero dovuto capire prima chi ne avrebbe scritto e che non potevamo mandare all’aria la grande macchina di X Factor. Se avessi firmato non avrei potuto fare questa intervista”, ha ancora aggiunto.

L’intervista a Mr. Rai prosegue e rivela anche alcuni retroscena che i telespettatori ovviamente finora non conoscevano affatto: C’è una tensione assurda, sono tutti lì che si ammazzano per entrare, le canzoni dovevi sceglierle insieme al vocal coach e, se non fossero andate bene a Simona Ventura, le avremmo dovute cambiare. E poi c’era la sensazione che la gara non sia proprio pulitissima: non sto parlando del televoto, lì ci sono i notai, ma del fatto che tutti sapevamo che nessuna major investe 300mila euro sul contratto del vincitore sul nulla”.

Rivelazioni simili ovviamente non faranno bene all’immagine del talent, che, visto così, toglierebbe libertà ad artisti che sperano di trovare il loro posto al sole nell’ambito della musica. Quale sarà la reazione alla nuova polemica contro il programma di Sky Uno?

Seguici e condividi!

Emanuela Longo Author

Classe 1984, nata a Lecce. Dopo la mia formazione in Media e Giornalismo all'Università di Firenze, ho acquisito esperienze tra Milano e Palermo per poi fare ritorno in Salento. Nasco sul web come blogger televisiva ma i miei interessi e le mie passioni non escludono tutti i colori della cronaca.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *