Arrestato Gabriele Paolini: gravissime accuse per il disturbatore tv

L’ultima volta che avevamo sentito parlare di Gabriele Paolini, il celebre disturbatore televisivo spesso alle spalle di ignari giornalisti e protagonista di personali proteste a base di nudità, era stato in occasione delle vicende che lo vedevano coinvolto insieme a Sara Tommasi in alcuni filmini a luci rosse. Ora però, per Paolini le cose si mettono male, dopo l’arresto avvenuto ieri sera a Roma, da parte dei carabinieri della Capitale.

Le accuse a carico del noto disturbatore tv, sarebbero piuttosto gravi; si parla infatti di  induzione e sfruttamento della prostituzione minorile. Stando alle prime fonti, ad incastrare Paolini sarebbero stati alcuni video ed una serie di rilievi fotografici e, secondo le informazioni relative alle indagini in corso, avrebbe avuto anche rapporti con minori.

Paolini, sarebbe stato inoltre accusato di detenzione di materiale pedo-pornografico in merito al quale lo stesso sarebbe stato immortalato in alcuni scatti, in atti con minorenni. Al momento, i carabinieri sarebbero al lavoro al fine di esaminare i file presenti sul suo computer. In base alle prima informazioni rese pubbliche, sarebbero coinvolti due ragazzi, rispettivamente di 14 e 16 anni.

Pare in ogni caso che Paolini non sia legato all’operazione Ninfa che ha portato alla luce il drammatico giro di baby prostitute nel quartiere Parioli di Roma, argomento delicato al centro di numerosi salotti televisivi, da La Vita in Diretta a Pomeriggio Cinque e Domenica Live.

Seguici e condividi!

Emanuela Longo Author

Classe 1984, nata a Lecce. Dopo la mia formazione in Media e Giornalismo all'Università di Firenze, ho acquisito esperienze tra Milano e Palermo per poi fare ritorno in Salento. Nasco sul web come blogger televisiva ma i miei interessi e le mie passioni non escludono tutti i colori della cronaca.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *