Il Segreto anticipazioni, puntata del 7 novembre: Carlos evade dal carcere terrorizzando Pepa

Si rinnova, nel pomeriggio di Canale 5, a partire dalle ore 16:10 circa, l’appuntamento all’insegna della soap opera spagnola Il Segreto, in onda subito dopo la nuova puntata di Uomini e Donne. Nel corso dell’episodio trasmesso ieri, Juan sembra sempre più ossessionato dalla duchessa e questo sentimento lo farà sentire in colpa nei confronti di Soledad. Sebastian è invece alle prese con il furto alla fabbrica dopo che la cassaforte è stata forzata e, prima di passare alle denunce ha intenzione di saperne di più.

Il tentato suicidio di Alberto ha portato Pepa e prendersi ancora una volta cura di lui, a scapito ovviamente di Tristan. Carlos intanto, ha deciso di fare un patto con il comandante, assicurandogli che avrebbe finalmente detto tutta la verità solo dopo aver rivisto in cella Pepa. Durante una sfuriata tra Donna Francisca e la duchessa Eloisa, quest’ultima ha rivelato alla donna lo stato interessante della figlia Soledad, facendola restare senza parole.

Ma cosa accadrà dunque nella nuova puntata in onda questo pomeriggio su Canale 5? Pepa non se la sente di lasciare Ponte Vecchio vista la situazione delicata con Alberto, dopo il tentato suicidio. Intanto, seguito la richiesta del Comandante deciderà di andare in prigione da Carlos. L’uomo evaderà dalla cella dopo aver ampiamente minacciato la giovane levatrice.

Sebastian intanto ha confessato tutta la verità ai fratelli ed ora rischia di mettersi nei guai. Dopo la rivelazione, Donna Francisca ha deciso di incontrare Soledad e porgerle il suo aiuto, ma la ragazza rifiuterà ogni suo gesto in quanto non riesce a dimenticare il male che le ha fatto in passato.

Nel frattempo, Juan è molto affascinato dalla duchessa ed i due si avvicineranno sempre di più, mentre Emilia ha deciso di fare ritorno a Ponte Vecchio.

Seguici e condividi!

Francesca Tordo Author

Appassionata del gossip italiano e non solo. Mi piace scrivere di fiction e anticipazioni Tv.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *