Emma Marrone al Roxy Bar con Brando: “Non ho mai conosciuto una persona così preparata e onesta” – FOTO

Ieri sera la cantautrice Emma Marrone è stata ospite di Red Ronnie al Roxy Bar, insieme al suo produttore, Brando. Il conduttore ha fatto subito notare ad Emma le innumerevoli interazioni in pochi minuti, esclamando stupore e chiedendo alla Marrone cosa stesse succedendo: “Succede quello che deve succedere nella musica” ha dichiarato Emma, per poi aggiungere: “una persona canta e le altre persone la ascoltano, è la normalità”. Il conduttore poi, ha esclamato di non aver mai visto una cantante femminile avere tanto seguito in Italia, paragonandola a Madonna e affermando che nel nostro Paese agli inizi non aveva lo stesso seguito della cantautrice salentina.

“Non credo che una persona debba essere nominata fan in base all’età” ha quindi chiarito Emma riguardo il suo incredibile seguito, per poi precisare: “esistono le ragazzine, esistono le ragazze, esistono anche le donne più mature, esistono i ragazzini, i ragazzi, gli uomini più maturi, se qualcuno ha visto un mio concerto si è reso conto che forse non è poi così tanto da ragazzini. Ma anche se lo fosse, qual è il problema? La musica è di tutti!”. Successivamente, dopo averle letto una serie di tweet, Emma ha parlato di Schiena VS Schiena, il nuovo disco in uscita il 12 novembre: “E’ un disco totalmente nuovo, risuonato dal vivo, ad un prezzo equo… è una scommessa, ce l’hanno chiesto loro”.

“Sono bionda, sono donna ma non sono stupida…” questa successivamente la risposta alla domanda: “Ma Amami l’hai scritta tu?”. “Fare i dischi ed enunciarli come capolavori e poi li comprano in mille persone… eh vabbè, tu hai fatto il capolavoro io ho fatto il singolo popolare… sì, io sono popolare, ho scritto Amami tutta da sola, chitarra e voce, ho fatto il doppio di platino come singolo e amo essere popolare”. Emma ha successivamente spiegato la visione che ha moltissima gente riguardo i talent: “Se fai Amici o sei una sfigata o sei una parac*la oppure automaticamente hai per forza delle agevolazioni”.

Per poi aggiungere:

Io di porte in faccia ne ho prese tante e, non avendo tutti quei soldi per fare la fi*a a Milano nello studio discografico, produrre un mio lavoro… io non c’ho una lira, vado ad Amici che è una piattaforma che mi permette di cantare, di esprimermi, mi pagano anche per farlo ed ho fatto Amici… c’è chi diceva ‘sei mesi ed è finita’, in realtà sono quattro anni che rompo le palle su iTunes e allora mi chiedo: l’abito del talent show lo usate come la copertina di Linus perché avete paura di ammettere che i vostri pregiudizi sono andati a farsi fott*re o non accettate il fatto che una come me abbia un posto nella musica italiana? Qual è il problema? Fare un talent show non vuol dire non essere una musicista, non essere in grado di suonare la chitarra, di scrivere un pezzo che diventa un singolo multi platino e tante altre cose… Io non voglio fare ricredere nessuno, io voglio solo vendere dischi e li sto vendendo.

Successivamente, sono arrivate tante parole di stima anche per Brando, il suo produttore, al suo fianco anche durante questa intervista libera e assolutamente priva di filtri: “In questo ambiente non avevo mai conosciuto una persona così preparata sulla musica e così onesta, pulita”.

Seguici e condividi!

Valentina Gambino Author

Giornalista e social addicted. Scrivo di televisione, gossip, cinema e musica. Amo le serie TV, sono dipendente dalla mia barboncina Zooey e vivo in Salento tra sole, mare, vento, amore e arcobaleni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *