Checco Zalone da record con Sole a catinelle: 18,6 milioni di euro in soli quattro giorni, prima volta in Italia

Durante la sua intervista singola a Le Iene, la trasmissione di Italia 1 condotta da Ilary Blasi e Teo Mammucari, con le irriverenti voci della Gialappa’s Band, Checco Zalone lo aveva detto: in caso di risultato negativo della sua nuova pellicola, Sole a catinelle (dopo gli eccellenti riscontri di pubblico avuti con i suoi precedenti lavori), avrebbe pensato seriamente di prendersi una pausa. Fortunatamente per lui e per i suoi numerosi sostenitori, ovviamente la sua ultima fatica è entrata di diritto nel libro dei record, registrando in soli quattro giorni, da giovedì a domenica, un incasso di 18.606.811 euro pari a 2.681.900 biglietti (dati Cinetel).

Ai dati di Cinetel, sarebbero da aggiungere i circa 2 milioni di euro ulteriori  incassati nelle sale non monitorate per un totale che supera i 20 milioni di euro. Un risultato davvero incredibile per la pellicola diretta da Gennaro Nunziante, che segna un record nei box office italiani, essendo di fatto la prima nel nostro Paese ad aver registrato numeri da capogiro come questi, mai visti neppure nei periodi migliori dell’anno, ovvero i week end natalizi. Sole a catinelle, dunque, in soli pochi giorni conquista il titolo di film più visto dell’anno, superando addirittura dei colossi come Iron Man 3 e posizionandosi solo secondo a Cattivissimo me, nell’ambito della stagione cinematografica iniziata ad agosto.

Delle quattro giornate, Zalone ha registrato il suo massimo record venerdì, incassando 5.570.000 euro, miglior risultato di sempre in un giorno, poi aggiornato da Cinetel a 5.640.000 euro, risultato che è stato bissato anche nella giornata di ieri.

Sole a catinelle è uscito in 1250 copie riempiendo tutte le sale che lo hanno trasmesso per una media di 16.598 euro, numeri che in passato sono stati registrati solo con Che bella giornata, nel 2011, pellicola dello stesso Zalone e Nunziante.

Pietro Valsecchi, produttore con la sua Taodue di Sole a catinelle, ha commentato all’indomani degli eccellenti risultati: “Ringrazio prima di tutto Piersilvio Berlusconi che mi ha dato fiducia fin da quando gli ho proposto di realizzare il primo film di Checco. È un risultato incredibile, che va oltre le mie più rosee aspettative; in soli quattro giorni abbiamo già vinto il Biglietto d’oro e abbiamo scalato la vetta degli incassi stagionali. Devo ringraziare oltre naturalmente a Checco Zalone e Gennaro Nunziante, tutto il cast artistico e tecnico, la struttura produttiva Taodue, la distribuzione operata da Medusa che ci hanno aiutato a conseguire questo risultato storico e sono felice per gli esercenti che possono prendere fiato in questo momento di grave crisi. Grazie a tutti e continuiamo a credere nel cinema italiano che mai come ora ha bisogno di entusiasmo ed energia”.

Seguici e condividi!

Emanuela Longo Author

Classe 1984, nata a Lecce. Dopo la mia formazione in Media e Giornalismo all'Università di Firenze, ho acquisito esperienze tra Milano e Palermo per poi fare ritorno in Salento. Nasco sul web come blogger televisiva ma i miei interessi e le mie passioni non escludono tutti i colori della cronaca.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *