Miss Italia 2013 è Giulia Arena: eredita il titolo da un’altra siciliana, Giusy Buscemi – FOTO

E’ andata in onda ieri sera la finale di Miss Italia 2013, trasmessa per la prima volta, in diretta da Jesolo, su La7, condotta da Massimo Ghini e Cesare Bocci ed affiancati da Francesca Chillemi, ex Miss Italia. Al termine della serata è stata incoronata da nuova Miss Italia che ha così ottenuto lo scettro e la corona dall’ex Miss, Giusy Buscemi. La finale del concorso di bellezza più celebre del nostro Paese, non è stata risparmiata dalle critiche che si sono riversate in modo particolare sul web.

Durante la serata, cominciata con la presenza delle 63 finaliste, abbiamo assistito a diverse scremature per passare poi a 21, 7 e successivamente tre. La triade di finaliste è stata composta da Giulia Arena (numero 09), Federica Ciocci (numero 13) e Fabiola Speziale (numero 20). Tutte e tre le ragazze sono state così sottoposte al voto del pubblico da casa e della giuria di spettacolo.

Giulia ha quindi ottenuto il 24.45% delle preferenze; Federica il 19.77%, mentre Fabiola ben il 55.79%. E’ stata proprio quest’ultima, insieme a Giulia, a passare all’ultima decisiva fase. A vincere è stata la numero 09, Giulia Arena, Miss Eleganza Sicilia, 19 anni di Messina.

Diplomata quest’anno al liceo scientifico, Giulia si è trasferita a Milano iscrivendosi alla facoltà di Giurisprudenza Internazionale dell’Università Cattolica. Ha un tatuaggio, poco sopra il cuore, che cita il 26° canto dell’Inferno dantesco (“Fatti non foste a viver come bruti…”).

“Sento che la marcia è ingranata e questo è solo l’inizio”, ha commentato a caldo la nuova Miss Italia.

Seguici e condividi!

Emanuela Longo Author

Classe 1984, nata a Lecce. Dopo la mia formazione in Media e Giornalismo all’Università di Firenze, ho acquisito esperienze tra Milano e Palermo per poi fare ritorno in Salento. Nasco sul web come blogger televisiva ma i miei interessi e le mie passioni non escludono tutti i colori della cronaca.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *