Sara Tommasi intervistata da Selvaggia Lucarelli: dalla guarigione alle scuse a Berlusconi e lo scoop di Fabrizio Corona

Sara Tommasi è tornata e, pare stia meglio. Io sinceramente me lo auguro per lei, in quanto ho sempre pensato che, dietro le sue “decisioni” ci fossero delle ignobili manovre molto più grandi di lei, impossibili da gestire e da sopportare. Leggendo della Tommasi in giro, tra articoli (o presunti tali), stati su Facebook e cinguettii su Twitter, ho spesso pensato, che non fosse il caso di prendere così alla leggera certe cose, ed ho spesso creduto che l’ironia spicciola del caso, mettendoci dentro il suo nome fosse da considerare assolutamente becera e di cattivo gusto.

Ieri Sara si è fatta una chiacchierata radiofonica con Selvaggia Lucarelli sulle frequenza di m2o, all’interno de La fine del mondo, il programma che conduce insieme a Fabio De Vivo. La Tommasi ha da poco riaperto la sua pagina Facebook, scrivendo: “Vorrei cogliere l’occasione di scusarmi con tutti per il mio burrascoso passato: per le mie foto e i miei commenti volgari… Io non ero in me e purtroppo sono stata vittima in più occasioni di differenti personaggi ignobili che consci del mio non buon stato di salute hanno approfittato di me. Io non volevo farmi aiutare dalla mia famiglia e dalle poche persone che mi erano vicine”.

Per poi aggiungere: “Persone che ringrazio infinitamente e se oggi sono di nuovo io e soprattutto per merito loro. È tanto tempo che non mi sentivo così bene. Oggi con assoluta certezza posso dire di essere tornata in forma, di svolgere una vita regolare, di fare tanto sport e di essermi riavvicinata alla fede. Sono single e per il momento sono felice così”. Durante l’intervista ha raccontato alla Lucarelli di essere tornata da pochi giorni da Medjugorje: “E’ stato un percorso molto bello, ho chiesto alla Madonna di farmi passare il disturbo bipolare, il miracolo è avvenuto perché quando sono tornata il medico ha detto che il disturbo era passato. Sono tornata la settimana scorsa”.

La Tommasi ha successivamente parlato del disturbo bipolare: “Stavo malissimo” ha dichiarato, per poi aggiungere: “scrivevo volgarità sui social, mettevo foto semi nuda, ma faceva parte del mio disturbo… Mi vergogno di come mi sono esposta, sono stata volgare, ma non ero in me. La scelta dei p*rno è una scelta che non rinnego, ma chiedo scusa per le volgarità e le scemate che ho scritto su internet”.

Successivamente ha poi “sponsorizzato” la sua pagina Facebook ed avvisato tutti di aver aperto un nuovo profilo su Twitter: “Dove mi occupo di attualità” e l’intenzione di aprire un blog: “Dove si parlerà di un po’ di cose…”.

“Le persone che sono in carcere hanno un po’ plagiato la mia mente” ha poi confidato alla Lucarelli che le domandava se avesse la sensazione che qualcuno, durante il suo periodo buio si fosse approfittato di lei: “In quel periodo io non ero in me, tendevo a spogliarmi facilmente senza che nessuno mi fermasse. Io sono quattro anni che combatto con questo disturbo, avevo delle crisi fortissime, piangevo, urlavo, menavo la gente, deliravo… anche i famosi messaggi deliranti a Berlusconi”.

Proprio parlando di Berlusconi, la blogger ha chiesto alla Tommasi cosa pensasse della Pascale: “E’ spuntata fuori dal nulla, non la conosceva nessuno. Io frequentavo la Minetti, ma non si era mai vista. E’ una bellissima ragazza, posata, a modo, bionda. Io auguro a Silvio tutto il bene di questo mondo perché è una persona veramente buona”.

In ultimo, la Tommasi ha affermato di essersi divertita moltissimo guardando la Lucarelli intervistare Fabrizio Corona prima di andare in carcere, ed ha successivamente confessato: “Il giorno prima mi aveva chiamato per uno scoop. Voleva fare lo scoop con Cruciani”.

Seguici e condividi!

Valentina Gambino Author

Giornalista e social addicted. Scrivo di televisione, gossip, cinema e musica. Amo le serie TV, sono dipendente dalla mia barboncina Zooey e vivo in Salento tra sole, mare, vento, amore e arcobaleni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *