Altri tempi: la fiction con Vittoria Puccini sulla prostituzione in onda oggi e domani su RaiUno

Questa sera, e domani lunedì 14 ottobre, andranno in onda due puntate della fiction Altri tempi, interpretata da Vittoria Puccini. L’attrice si “trasforma” in Maddalena in una storia mai raccontata in TV prima di adesso. Un viaggio a ritroso nel tempo, nell’Italia degli anni Cinquanta della prostituzione nelle case chiuse e della lunga battaglia della senatrice Merlin per la loro abolizione. Un racconto che pone l’accento anche sui temi della dignità umana, dello sfruttamento delle donne e del riscatto sociale per la regia di Marco Turco.

La Puccini, a tal proposito tra le pagine di Sorrisi e Canzoni TV ha raccontato il suo personaggio: “Maddalena la conosciamo sedicenne, in collegio, quando perde entrambi i genitori in un incidente e si ritrova da sola. Ha bisogno di un lavoro e lo trova da un avvocato. L’uomo la violenta e lei rimane incinta. Lui, sposato con due figlie, per sbarazzarsene la manda a servizio da una donna che la spinge ad entrare in un bordello. Disperata, Maddalena crede che questo sia l’unico modo per mantenere se stessa e la sua bambina, ospite di un convento di suore”.

La storia però, si prospetta ancora più drammatica in quanto, dapprima Maddalena fugge ma, non trovando altri lavori torna nel bordello e si ammala di sifilide: “Ma lei è giovane e forte, così guarisce” racconta l’attrice, per poi aggiungere: “A questo punto diventa maitresse di una casa chiusa tutta sua, diversa dalle altre con migliori condizioni igieniche, controlli medici e un rapporto di confidenza con le “sue” ragazze. In realtà però, è tutta un’illusione perché, suo malgrado, da vittima diventa anche lei carnefice”.

L’appuntamento è quindi rinnovato per stasera e domani, a partire dalle 21.10 su RaiUno.

Seguici e condividi!

Valentina Gambino Author

Giornalista e social addicted. Scrivo di televisione, gossip, cinema e musica. Amo le serie TV, sono dipendente dalla mia barboncina Zooey e vivo in Salento tra sole, mare, vento, amore e arcobaleni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *