Ulisse – Il piacere della scoperta, la nuova stagione da stasera con Alberto Angela alla scoperta di San Francesco di Assisi

All’indomani dalla visita di Papa Francesco ad Assisi, in occasione della festività di San Francesco, Santo Patrono del nostro Paese, capitata in una giornata di lutto nazionale dopo la strage di Lampedusa, riparte questa sera sulla terza rete di casa Rai la trasmissione condotta da Alberto Angela all’insegna della scoperta dell’Italia e non solo. Il primo affascinante viaggio all’insegna di Ulisse – Il piacere della scoperta, sarà proprio alla scoperta del Santo di Assisi, Francesco, con una puntata interamente dedicata all’argomento dal titolo Francesco d’Assisi – Le sorprese della sua vita e del suo tempo, di Alberto e Piero Angela.

Si tratta dell’intenso racconto di un uomo straordinario, narrato attraverso gli affreschi di un grande artista, le chiese e le piazze di una città stupenda, i luoghi e le testimonianze di un periodo unico ed irripetibile della Storia d’Italia. A guidarci in questo affascinante viaggio sarà Alberto Angela, che ci farà conoscere il santo della tradizione, mirabilmente raffigurato nel ciclo di Giotto della basilica di Assisi, ma anche il suo lato più umano con tutte le sue accese passioni.

Conosceremo anche tutti gli avvenimenti salienti della sua esistenza, con episodi noti e meno noti. La tecnologia  permetterà di osservare i luoghi di San Francesco da prospettive inedite e spettacolari, inaccessibili al visitatore o al turista. Si volerà sopra i boschi frequentati dal santo; si salirà ad ammirare, a distanza di pochi centimetri, gli affreschi di Giotto; la grafica virtuale mostrerà come apparivano, secoli fa, le chiese  oggi meta di milioni di pellegrini. Alberto Angela ci guiderà negli stessi luoghi che dove viveva Francesco ripercorrendo l’intera sua storia.

L’appuntamento all’insegna della prima puntata della nuova stagione di Ulisse, è fissato per questa sera, a  partire dalle ore 21:30 circa sulla terza rete di casa Rai.

Seguici e condividi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *