Baciamo le mani anticipazioni, stasera la settima puntata su Canale 5: la trama

La giornata odierna è piuttosto particolare dal punto di vista della programmazione tv, in seguito al cambio di palinsesti in occasione del lutto nazionale dopo la tragedia che si è registrata ieri a Lampedusa. Anche la prima serata odierna, sarà così caratterizzata da qualche piccolo slittamento, anche in merito alla rete ammiraglia di casa Mediaset dove è in programma la settima nonché penultima puntata all’insegna della fiction con Sabrina Ferilli e Virna Lisi, Baciamo le mani.

Rispetto alla programmazione consueta e in seguito alla cancellazione, per la giornata odierna, del Tg satirico di Canale 5, Striscia la Notizia, la messa in onda della fiction sarà anticipata alle ore 20:45 circa. A seguire, andiamo quindi a vedere quali nuovi avvenimenti caratterizzeranno il nuovo episodio, sempre più vicino all’epilogo della storia, che avverrà la prossima settimana.

Ruggero è scampato all’attentato a Little Italy. Agnese e la sua famiglia sono sicuri che la mafia colpirà nuovamente. Gabriella esorta tutti i commercianti del quartiere a stare uniti e a combattere Don Gillo. Il suo obiettivo è quello di aprire le trattative con Draghi grazie all’aiuto del famoso avvocato Charles Lettieri: questi convince Gabriella a trovare la testimonianza di qualcuno che in qualche modo inchiodi e denunci il temuto boss.

Sarà la giovane Mariarosa Draghi a fornire una preziosa prova ai Vitaliano, che incastra suo padre e tutto il sistema mafioso di New York. Ma Don Gillo reagisce e prepara il suo prossimo, crudele piano. Intanto Gabriella e Ruggero non riescono più a stare lontani l’uno dall’altra e cedono all’amore e alla passione. Louise inizia una relazione con Giuliano Draghi. Sentendosi tradita da Ruggero, ha un unico scopo: quello di vendicarsi con i Vitaliano.

Seguici e condividi!

Francesca Tordo Author

Appassionata del gossip italiano e non solo. Mi piace scrivere di fiction e anticipazioni Tv.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *