Ballarò, puntata 1 ottobre, copertina satirica di Maurizio Crozza sulla crisi di Letta e le spaccature nel Pdl – VIDEO

Anche ieri sera, è andata in onda una nuova puntata della trasmissione politica condotta da Giovanni Floris su RaiTre, Ballarò, la quale ha anche vinto la consueta gara degli ascolti in prima serata, totalizzando 3.419.000 spettatori con share del 12.01% nell’anteprima e 4.427.000 spettatori con share del 17.41% nel programma vero e proprio. Subito in apertura, è tornato come di consueto a farci compagnia il comico genovese Maurizio Crozza, intrattenendoci con la sua nuova copertina satirica incentrata sugli ultimi temi della settimana.

Ovviamente, Crozza non poteva non iniziare parlando di Letta, che oggi chiederà la fiducia in Parlamento; in merito ha dichiarato: “Farà vedere una foto di Renzi e dirà ‘Paura eh?'”. L’attenzione si  quindi spostata subito su Silvio Berlusconi: “Certo che è forte… questa volta ha spaccato! Il Pdl l’ha spaccato!”. Poi, il comico ha fatto notare come in realtà non si dimette nessuno: “Qui non lascia nessuno, qui raddoppiano”. L’attenzione si è quindi spostata su Giovanardi, che ha annunciato la realizzazione di un nuovo partito: “Poi non ti lamenti se i giovani si drogano, eh?”.

Poi afferma: “Gira anche la voce che la prossima leader di Forza Italia sia Marina Berlusconi. Raddoppiano anche i Berlusconi”. In effetti, come fa notare Crozza, ormai aumenta tutto, compresa l’Iva, arrivata al 22%: “Prima erano dei prodotti ad essere tassati, ora sono le tasse ad avere come gadget dei prodotti!”. Poi ha immaginato un dialogo tra l’acquirente ed un venditore di un’auto: “Costa più l’Iva della Panda!”.

Ancora un applauso Crozza se l’è guadagnato paragonando Berlusconi con il cagnolino della Pascale, Dudù a Paolo Limiti con Floradora. Per finire, il comico ha indossato i panni di Giorgio Napolitano: “Cari italiani, ci tengo a rassicurare il Paese, in caso di nuovo governo avrei già in mente a chi affidare l’incarico. È quasi scontato: è giovane, piace a tutti, credibile, incensurato, ha gli occhi buoni, sto parlando ovviamente di Dudù, ‘lu cane’”.

Seguici e condividi!

Emanuela Longo Author

Classe 1984, nata a Lecce. Dopo la mia formazione in Media e Giornalismo all’Università di Firenze, ho acquisito esperienze tra Milano e Palermo per poi fare ritorno in Salento. Nasco sul web come blogger televisiva ma i miei interessi e le mie passioni non escludono tutti i colori della cronaca.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *