Barbara d’Urso presenta la sua Domenica Live: “Sono certa che sarò battuta dalla Domenica In di Mara Venier”

Tra due giorni, nella domenica pomeriggio faranno il loro ritorno sulle reti ammiraglie di casa Rai e Mediaset le due tradizionali trasmissioni, rispettivamente Domenica In e Domenica Live. Se la prima subirà alcuni necessari rinnovamenti, dovuti ad una parte della conduzione con l’arrivo di Mara Venier, dall’altra parte ritroveremo al timone del programma sempre lei, la bislacca Barbara d’Urso. Quest’ultima, al momento ne sta uscendo vincitrice con la trasmissione Pomeriggio Cinque, che continua a battere, in termini di ascolti, la rinnovata Vita in diretta con Paola Perego alla conduzione, ma sembra essere invece pronta a perdere la sfida domenicale.

“Sono assolutamente certa che sarò battuta. E le spiego anche perché”, ha dichiarato la conduttrice di Canale 5 in un’intervista a Il Giornale. “Perché Mediaset, rispetto alla Rai, ha obiettivi diversi”, ha spiegato, per poi aggiungere: “Adoro Mara, suo marito è un mio fan scatenato. Ciascuna di noi farà la sua strada. Anche perché -lo ripeto- sono strade diverse e con obbiettivi diversi”. Quest’anno, per la sua gioia, Barbara eviterà di fare la spola, nel fine settimana, tra Roma e Milano, in quanto anche gli studi di Domenica Live quest’anno saranno a Cologno.

A differenza di quanto si era vociferato inizialmente, la d’Urso afferma che non ci sarà Emanuele Filiberto di Savoia nei panni dell’inviato speciale: “Sì, ci avevamo pensato, ma poi le cose sono cambiate”. Ma quale sarà invece lo stile che sarà adottato nel corso del programma? “Solare, positivo, propositivo. È stata una delle prime cose che abbiamo deciso col direttore di Videonews, Mario Giordano. Certo: ci occuperemo sempre di politica, attualità, cronaca. Ogni settimana punteremo sui fatti di maggior richiamo. Ma anche col sorriso, quando possibile, e sempre con umanità. seguendo umori e curiosità dello spettatore, anche andando a cercare storie di vita dimenticate, ma piene di valori positivi”.

Immancabili, poi, le sue D’Urso interviste: “Potrebbero mancare? D’altra parte le mie interviste somigliano a me. Per questo, anche quelle, o sono amate oppure odiate”, conclude la padrona di casa.

Seguici e condividi!

Emanuela Longo Author

Classe 1984, nata a Lecce. Dopo la mia formazione in Media e Giornalismo all’Università di Firenze, ho acquisito esperienze tra Milano e Palermo per poi fare ritorno in Salento. Nasco sul web come blogger televisiva ma i miei interessi e le mie passioni non escludono tutti i colori della cronaca.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *