Ballarò puntata del 24 settembre, copertina satirica di Maurizio Crozza sull’Italia in vendita – VIDEO

Ieri sera è andata in onda su Raitre una nuova puntata della trasmissione politica condotta da Giovanni Floris, Ballarò, che si è aperta, come sempre, con la consueta copertina satirica realizzata dal comico genovese Maurizio Crozza ed incentrata sugli ultimi fatti della settimana. Subito in apertura Crozza ha esordito: “Giova, Ballarò è ancora italiano o lo hanno comprato i rumeni?”, con riferimento alle ultime notizie relative alla vendita di Telecom alla compagnia spagnola e dopo una lista di tutte le aziende acquistate da altri Paese, il comico ha quindi chiesto al conduttore: “E in Italia chi ci è rimasto, Balotelli? Ecco perchè è così inca**zato, perché è italiano!”, imitando poi Bossi che come sempre se la prende con la Kyenge.

Maurizio ha quindi sottolineato come poco per volta ci stanno comprando, tanto che, se oggi ci fosse Garibaldi, invece di ‘obbedisco’ direbbe ‘rateizzo’. L’attenzione si è poi spostata sul viceministro dell’Economia Stefano Fassina, presente in studio, al quale ha chiesto come mai vendiamo tutto, per poi domandargli: “Ha mica il numero di Draghi?”. Mentre si rivolgeva a Fassina, Crozza ha citato anche Silvio Berlusconi, ma anche Papa Francesco (“In confronto a Epifani è Che Guevara! E’ un misto tra Gesù e Zapata”).

Al centro dell’attenzione anche Matteo Renzi che a differenza del Papa che parla di lavoro e giustizia sociale ai minatori sardi, lui invece presenta il libro di Roberto Cavalli: “Mentre il Papa dice che la Chiesa diventare un ospedale da campo, Renzi dice che il Pd deve diventare più cool. Lo ha detto lui, con la sua bella faccettina di ‘cuul’”. Sul finale, imitazione di Razzi, per il quale Berlusconi è innocente.

Seguici e condividi!

Emanuela Longo Author

Classe 1984, nata a Lecce. Dopo la mia formazione in Media e Giornalismo all’Università di Firenze, ho acquisito esperienze tra Milano e Palermo per poi fare ritorno in Salento. Nasco sul web come blogger televisiva ma i miei interessi e le mie passioni non escludono tutti i colori della cronaca.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *