Raoul Bova e Chiara Giordano divorziano? Federica Panicucci lancia il servizio, poi si dissocia

Ebbene, ragazze aguzzate l’udito (ma anche la vista) perché a quanto pare Raoul Bova è tornato sulla piazza. A parte gli scherzi (non vorrei offendere nessuno, stavo cercando solo di “smorzare” la serietà di un pezzo che purtroppo deve avere questo assetto, o almeno credo), a quanto pare qualche giorno fa è andato in onda un servizio nel corso di Mattino Cinque, il rotocalco di Canale 5 condotto da Federica Panicucci e Federico Novella, svelando una incredibile news: Raoul Bova e la moglie Chiara Giordano (figlia, caso vuole, dell’avvocato divorzista Annamaria Bernardini De Pace) starebbero per divorziare.

Dopo la notizia di pochi giorni fa, che aveva gettato nel panico le innumerevoli sostenitrici di uno degli attori più belli del panorama cinematografico italiano, e il conseguente ricovero in ospedale, poi chiarito dal suo portavoce ufficiale, adesso anche questa nuova faccenda si tinge di giallo in quanto, Federica Panicucci si è totalmente dissociata dalla notizia bomba. Dopo aver lanciato il servizio, una volta tornata in studio l’imbarazzo appariva evidente e per metterci una “pietra sopra” ha messo le mani avanti dissociandosi dal gossip venuto fuori nel corso del servizio.

Stessa cosa ha fatto Silvana Giacobini, direttore di Diva e Donna e ospite in studio, che si è affiancata al pensiero della conduttrice affermando di non saperne nulla. A questo punto da qualche parte la notizia dovrà pur essere venuta fuori. Una presunta aria di crisi si è trasformata già in un divorzio bello e buono? Vi terremo aggiornate!

Seguici e condividi!

Valentina Gambino Author

Giornalista e social addicted. Scrivo di televisione, gossip, cinema e musica. Amo le serie TV, sono dipendente dalla mia barboncina Zooey e vivo in Salento tra sole, mare, vento, amore e arcobaleni.

Comments

    gabriella

    (20 settembre 2013 - 15:46)

    MAGARI FOSSE VERO.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *