Pechino Express 2, terza puntata: nessuna eliminazione; entrano i Figli di Gigliola Cinquetti; la marchesa contro Gregory

Ieri sera è andata in onda su RaiDue la terza puntata del reality on the road condotto da Costantino della Gherardesca, Pechino Express 2. La puntata è stata caratterizzata da un’importante novità, l’ingresso di una coppia, che però non è andata affatto a genio al resto delle restanti coppie concorrenti. Si tratta della coppia Figli di, formata da Giuseppe e Costantino (che nel gioco sarà chiamato Costia per non creare confusione) Teodori, i figli della cantante Gigliola Cinquetti. La terza tappa partirà da Kon Ko Tu, passando poi da Buon Ma Thout, capitale del caffè e dove si svolgerà la prova immunità, per giungere poi a Dalat, il tutto per una distanza di 459 chilometri.

La prima prova per i concorrenti arriva subito: un concorrente di ciascuna coppia dovrà cercare delle frecce sparse nel villaggio e consegnarle al proprio compagno che, munito di balestra dovrà colpire un bersaglio a scelta tra i tanti raffiguranti le varie coppie in gara. Solo dopo tre lanci la coppia potrà partire per la nuova tappa e, chi avrà ottenuto più frecce riceverà una penalità. Inizialmente, i più bersagliati sono stati proprio i Figli di, ma in seguito ad avere la peggio sono state le Modelle, deluse soprattutto dalla Marchesa e da Corinne. La penalità per loro in realtà è meno crudele di quanto immaginavamo: dovranno comprare prima del loro arrivo un regalo da consegnare a Costantino.

Altra novità della terza tappa è stata la presenza di una minaccia messa a punto dalla produzione e rappresentata dall’auto-marcia. Si tratta di un furgoncino che, all’insaputa dei concorrenti, una volta saliti durante il loro consueto autostop saranno condotti indietro per tutta la durata di una canzone e, nello specifico de Il Carrozzone di Renato Zero. Tra le vittime, le coppie degli Amici, le Modelle e la Marchesa con il suo maggiordomo Gregory.

Dopo il primo stop, durante il quale i concorrenti sono chiamati a trovare un posto dove passare la notte e mangiare (senza più utilizzare il denaro a disposizione), la Marchesa e Gregory si sono recati in un bar con l’intenzione di bere un the caldo senza pagare, fino ad essere vergognosamente inseguiti dalla cameriera del locale che pretendeva ovviamente di essere pagata.

Subito dopo la prima notte trascorsa fuori, abbiamo assistito poi ad un’insolita lite tra la Marchesa ed il suo Maggiordomo, accusato di aver alzato la voce con lei (!!!). Nella ripresa del percorso, torna l’incubo dell’auto-marcia che colpisce questa volta la coppia di Fidanzati. A giungere per primi a Buon Ma Thout e partecipare alla prova immunità, nell’ordine sono stati: gli Olimpionici, gli Amici e i Laureati. Ciascuna coppia dovrà portare 40 chili di caffè e dividerli per tre famiglie; un’impresa ardua e faticosa, vinta alla fine dagli Amici per un soffio (secondi gli Olimpionici e, dopo 20 minuti sono giunti anche i Laureati).

I vincitori si sono guadagnati la possibilità di assaggiare insieme a Costantino il caffè più buono del mondo e poi una notte in un bellissimo resort del posto, mentre l’handicap viene affidato alla nuova coppia dei Figli di, e consiste nell’accompagnare una promessa sposa (in abito di nozze) a Dalat, città dell’amore e traguardo della terza tappa.

Ancora una prova prima del traguardo: ogni coppia deve entrare in un negozio, scegliere un abito con il quale travestirsi, convincere un partner a fare una foto romantica la quale sarà poi consegnata a Costantino. A vincere questa volta sono stati gli Olimpionici, seguiti dalle Modelle, e poi dalla coppia di Padre e figlio. Gli ultimi due sono stati i Laureati ed i Figli di i quali sono stati designati dai vincitori come i candidati all’eliminazione. In base al contenuto della busta nera, però, non sono eliminabili e per la “gioia” delle coppie in gara, li ritroveremo anche nella prossima puntata.

Seguici e condividi!

Emanuela Longo Author

Classe 1984, nata a Lecce. Dopo la mia formazione in Media e Giornalismo all'Università di Firenze, ho acquisito esperienze tra Milano e Palermo per poi fare ritorno in Salento. Nasco sul web come blogger televisiva ma i miei interessi e le mie passioni non escludono tutti i colori della cronaca.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *