Pechino Express 2: la marchesa Daniela Del Secco D’Aragona non è una nobile ma solo un’estetista?

Ditemi un po’, se scrivo Pechino Express 2, cosa vi viene in mente? Corinne Clery che terrorizza il suo ToyBoy e la marchesa Daniela Del Secco D’Aragona? Immagino proprio di sì. La scheda che abbiamo riportato (clicca qui per leggerla) sul nostro blog offriva delle informazioni decisamente diverse da quelle scritte ore fa dal sito di Dagospia che invece afferma decisamente altro. La marchesa non avrebbe assolutamente nessun titolo nobiliare, nonostante le sue strabilianti performance che in sole due puntate hanno conquistato un po’ tutti, in primis la caduta in acqua (epica).

Daniela partecipa al reality insieme al suo maggiordomo cingalese Gregory, sempre servizievole e gentile. Ma chi è in realtà la marchesa? Stando al sito di Roberto D’Agostino si apprende che la donna è semplicemente una simpatica estetista. Sarà mica vero? D’altronde Dagospia spesso fa degli strepitosi buchi nell’acqua, ma delle volte ci prende in pieno. Ma questo non basta, in quanto, sempre secondo il sito negli anni ’90 Daniela realizzava televendite per delle emittenti regionali presentandosi semplicemente come: “Daniela Del Secco”.

 E adesso, dove è saltato fuori il titolo nobiliare D’Aragona? A quanto pare se l’è appioppato da sola, ed eccola diventare ancora di più un personaggio più che epico direi mitologico. Ditemi se non sperate come me che le emittenti locali per le quali lavorava conservano ancora un archivio con le sue televendite? Catapultati negli anni ’90 con la marchesa che vende creme e prodotti per la cura del corpo, potrebbe non bastarmi altro nella vita! Nobile o semplice estetista l’idea di crearsi un nuovo abito e farlo cascare in acqua come una pera cotta mi appare ugualmente geniale.

Seguici e condividi!

Valentina Gambino Author

Giornalista e social addicted. Scrivo di televisione, gossip, cinema e musica. Amo le serie TV, sono dipendente dalla mia barboncina Zooey e vivo in Salento tra sole, mare, vento, amore e arcobaleni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *