Una mamma imperfetta, da stasera su RaiDue la serie in 8 minuti sulla vita di Chiara

Dopo aver conquistato il web, da questa sera su RaiDue approda la serie Una mamma imperfetta, scritta e diretta da Ivan Cotroneo. La serie sarà trasmessa tutti i giorni, dal lunedì al venerdì a partire dalle ore 21:05; ciascun episodio avrà una durata di otto minuti durante i quali Chiara Guerreri ed altre sue amiche, come lei “mamme imperfette” racconteranno, come una sorta di diario quotidiano, gioie, fatiche, timori dell’essere donne e mamme in Italia, oggi.

In programma 25 episodi in totale che saranno trasmessi tutti i giorni per cinque settimane. Prodotta da Indigo Film e 21 in collaborazione con Corriere della Sera e Rai Fiction, la serie è già in lavorazione, a Roma, in vista della sua seconda stagione. Ma andiamo a vedere, nello specifico, qual è l’argomento centrale prima di conoscere meglio i protagonisti e scoprire la trama del primo episodio in onda questa sera.

In otto minuti a disposizione, ogni giorno Chiara intrattiene il telespettatore con la narrazione della sua giornata. Come abbiamo detto, si tratta di una specie di diario che scandisce i vari impegni settimanali della protagonista: dai momenti passati con le amiche, agli impegni in famiglia e con i figli, ad un amore da tenere vivo. Tante cose e situazioni da tenere sotto controllo per non essere sempre in ritardo.

Rivolgendosi allo spettatore, ogni giorno Chiara racconta con estrema ironia la sua vita ponendo alla fine delle domande che coinvolgono tutti noi: come si fa a essere una buona madre, una brava moglie e una donna realizzata che lavora senza perdersi totalmente per strada? Ed ancora: le richieste dei figli vengono prima di tutto anche quando ti chiedono di fare il pane con le noci e l’uvetta, come sembrano fare tutte le madri dei loro compagni di scuola?

Nel commentare la serie, Ivan Cotroneo ha dichiarato: “La Mamma Imperfetta è una categoria dello spirito. Ci sono papà che si sentono Mamme Imperfette, ci sono persone che pur non essendo genitori possono tranquillamente vivere la loro vita da Mamme Imperfette. Basta mettersi a letto a fine giornata ripassando mentalmente tutti gli impegni mancati, basta vivere gli appuntamenti famigliari o lavorativi con una sensazione costante di inadeguatezza, basta sentirsi più spesso buffi o ridicoli che all’altezza della situazione, per assurgere alla posizione di Mamma Imperfetta”.

Infine, ha concluso: “La commedia quotidiana di questa mamma imperfetta è virtualmente dedicata a tutte le persone che si sentono incomplete e che non sanno che nella loro incompletezza, nella loro imperfezione, e proprio nella loro interminabile lista di cose non fatte e ancora da fare, è nascosto il segreto della loro bellezza”.

Vediamo infine la trama del primo episodio in onda stasera e dal titolo Mi chiamo Chiara: È lunedì, e Chiara si presenta: la sua vita, il suo lavoro, il marito, i figli e la lotta quotidiana per cercare di arrivare a fine giornata sentendosi possibilmente un po’ meno imperfetta e inadeguata del giorno precedente. Ma la città può essere più pericolosa della savana, e Chiara è una donna sempre in corsa, che non riesce a essere né leone né gazzella. Se il buongiorno si vede dal mattino, dopo questo lunedì si prospetta una settimana veramente imperfettissima.

Seguici e condividi!

Emanuela Longo Author

Classe 1984, nata a Lecce. Dopo la mia formazione in Media e Giornalismo all'Università di Firenze, ho acquisito esperienze tra Milano e Palermo per poi fare ritorno in Salento. Nasco sul web come blogger televisiva ma i miei interessi e le mie passioni non escludono tutti i colori della cronaca.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *