Quinta Colonna, da stasera con Paolo Del Debbio su Rete 4: la crisi in Italia ed il futuro di Berlusconi

Nuova ripartenza, nella prima serata di Rete 4, anche per la trasmissione di approfondimento giornalistico condotta da Paolo Del Debbio, Quinta Colonna, che riapre i battenti sulla rinnovata stagione, a partire dalle ore 21:10 circa, dopo l’avvio dell’appuntamento con la versione Il Quotidiano. Al centro dell’appuntamento odierno, ci sarà un tema ovviamente delicato ed allo stesso tempo attuale che ruota sulla spaccatura a metà del nostro Paese.

Le difficoltà economiche degli italiani e il teso clima politico riguardo il destino di Silvio Berlusconi sono i temi del dibattito animato da Paolo Del Debbio, in diretta dal Centro Palatino di Roma. Il padrone di casa, come ormai da tradizione, accoglierà in studio diversi ospiti: Paola Balducci (Sel), Gianluca Buonanno (Lega Nord), Maurizio Gasparri (Pdl), Alessia Morani (Pd), Alessandra Mussolini (Pdl) e il presidente di Federconsumatori Rosario Trefiletti.

Ci saranno inoltre in collegamento dalle piazze del loro paese natale due esponenti politici che si confronteranno direttamente con i propri concittadini. Il dibattito, oltre a coinvolgere il pubblico in studio sarà arricchito anche dall’intervento delle persone presenti questa sera nelle piazze di Brescia e Crotone. Anche i telespettatori potranno intervenire attraverso il sito ufficiale della trasmissione.

Seguici e condividi!

Vincenzo Faraone Author

Amante dello sport, mi piace guardarlo e scriverne. Amo il calcio e la F1.

Comments

    Mario Pavesi

    (27 gennaio 2014 - 23:44)

    Io penso che ogni politico ed ogni persona dello stato debba dare il buon esempio. Quindi perche’ alcuni figli di politici vanno a lavorare all’ estero ?
    sarebbe come un carabiniere o poliziotto che mi contravvenziona perche’ parlo al telefono alla giuda e poi trovo lo stesso agente o carabiniere che parla al telefono mentre guida. Le persone dello stato hanno perso il senso del dovere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *