Un caso di coscienza 5, stasera la prima puntata su RaiUno con Sebastiano Somma e Vittoria Belvedere: trama

Questa sera, prenderà il via su RaiUno la quinta stagione della fiction Un caso di coscienza, per la regia di Luigi Perelli e che ci terrà compagnia per sei prime serate. Protagonista sarà come sempre Sebastiano Somma che torna a vestire i panni dell’avvocato Rocco Tasca, difensore di deboli ed emarginati, con nuovi appassionanti e complicati casi da risolvere. Insieme a lui, nella dura battaglia contro ingiustizie e criminalità organizzata, gli amici e collaboratori di sempre Alice (Loredana Cannata) e Virgilio (Stefan Dainalov).

Sulle tracce della malavita anche il magistrato Giulia Longo (Vittoria Belvedere) che intreccia il suo cammino con quello di  Vittorio Corsi, un politico di dubbia moralità, interpretato da Stefano Dionisi. In questa stagione, il filo conduttore delle varie puntate sarà il traffico illegale di rifiuti tossici interrati nell’hinterland di Trieste, dietro il quale si cela la camorra campana e le sue ramificazioni nell’Est europeo con la complicità di imprenditori triestini, prestanome compiacenti  e politici locali.

A rivelarcelo è lo stesso Sebastiano Somma sulle pagine del Tv, Sorrisi e Canzoni: “I casi saranno come sempre ispirati a fatti di cronaca: il razzismo, il sovraffollamento delle carceri, le adozioni illegali, la malasanità e il dramma dei padri separati. A fare da filo conduttore, un giallo legato alle infiltrazioni della camorra nel Nord-Est del nostro Paese”.

Il suo personaggio, invece, sarà “in evoluzione“: “Dopo la morte della moglie, si percepisce la sua voglia di tornare a vivere, anche per dare serenità alla figlia. Sul lavoro, però, la passione è intatta”. La serie, come sappiamo, ha appassionato molto il pubblico di RaiUno ma pare stia avendo un discreto successo anche in America, dove sono state già trasmesse le prime due stagioni. Ma quale sarebbe dunque il segreto della fiction? “Anche nel trattare i casi più drammatici non si generalizza, ma si cerca piuttosto di capire perché una persona arriva a fare qualcosa di tanto terribile. Nessuna giustificazione, per carità, ma il tentativo di scoprire le motivazioni. L’umanità è il segreto di questa fiction”, ha commentato l’attore in merito.

Nella prima puntata in onda questa sera vedremo l’episodio dal titolo Doppia verità. Ecco la trama: Due ragazzi di una comunità di recupero vengono accusati dell’omicidio di un negoziante. L’avvocato Rocco Tasca ha però il sospetto che dietro ci sia lo zampino della camorra. Nel frattempo, il magistrato Giulia Longo ha iniziato ad indagare su loschi traffici…

Seguici e condividi!

Emanuela Longo Author

Classe 1984, nata a Lecce. Dopo la mia formazione in Media e Giornalismo all'Università di Firenze, ho acquisito esperienze tra Milano e Palermo per poi fare ritorno in Salento. Nasco sul web come blogger televisiva ma i miei interessi e le mie passioni non escludono tutti i colori della cronaca.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *