Miss Italia 2013, vicini all’ufficializzazione. La Mirigliani ringrazia Fiorello: “Ha dimostrato di essere un uomo libero”

A breve scopriremo finalmente quale sarà il destino finale di Miss Italia, il concorso di bellezza più celebre ma anche più discusso d’Italia, che da qualche mese è diventato il protagonista di una serie di polemiche e botta e risposta che hanno non poco amareggiato Patrizia Mirigliani, patron della kermesse. Stando ad alcune indiscrezioni poi confermate dalla stessa Mirigliani, infatti, Miss Italia potrebbe approdare non solo a Jesolo ma anche su La7, notizia che, una volta venuta alla ribalta, sembra non avere affatto trovato il benestare del direttore del Tg di rete, Enrico Mentana, che ha quindi approfittato dell’indiscrezione per dire la sua sulla pagina Facebook (rimandiamo a questo articolo per l’approfondimento).

Ma a che punto sono arrivati, di fatto, i preparativi dell’evento bistrattato non solo dalla Rai ma anche dalla stessa Presidente Boldrini? A spiegarcelo è stata proprio la patron di Miss Italia, attraverso una recente intervista sulle pagine del settimanale Vero Tv. Prima ancora però, la Mirigliani ha voluto rendere noto il suo attuale stato d’animo: “La mia forza e la mia caparbietà mi spronano ad andare avanti e anche quest’anno ci sarà una bellissima edizione di Miss Italia. D’altra parte però, gli attacchi ricevuti mi hanno dato una profonda amarezza, difficile da superare”.

Proprio la voglia di proseguire a testa alta, ha spinto la Mirigliani a non mollare, nonostante le difficoltà: “Lo devo a mio padre. Miss Italia continua: il prossimo anno festeggerà 75 anni, faremo mostre, eventi e un progetto dedicato a papà”. Ma tornando invece all’edizione in corso, spiega: “Quella di quest’anno sarà una Miss Italia diversa. E, pur in un momento di difficoltà, stiamo assaporando nuove gioie”.

Il riferimento è alle piazze gremite che hanno accolto in modo positivo la kermesse, nonostante i tanti attacchi ingiusti ricevuti negli ultimi mesi in particolare. A parte le copiose critiche però, non sono mancate le dimostrazioni di affetto, in particolare da parte di Fiorello che ha sposato sin da subito la causa: “Ho apprezzato molto le sue parole: ha dimostrato di essere un uomo libero, manifestando le sue impressioni senza paura. Ha aperto uno spiraglio importante in un’Italia che ha timore di schierarsi”, ha dichiarato la Mirigliani.

“Ho ricevuto molte attestazioni di affetto e lo stesso Fiorello ha visto in me una donna in difficoltà, con un’azienda che dà da vivere a tante famiglie e che non si capisce per quale motivo sia stata trattata così”, ha poi aggiunto.

Intanto, manca poco all’ufficializzazione della località e della rete che ospiterà l’evento anche quest’anno, ed in merito alla conduzione la Mirigliani ha dichiarato: “Visto che non saremo più in Rai, stiamo pensando ad una donna o a un uomo che rappresenti e incarni il cambiamento”.

Seguici e condividi!

Emanuela Longo Author

Classe 1984, nata a Lecce. Dopo la mia formazione in Media e Giornalismo all'Università di Firenze, ho acquisito esperienze tra Milano e Palermo per poi fare ritorno in Salento. Nasco sul web come blogger televisiva ma i miei interessi e le mie passioni non escludono tutti i colori della cronaca.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *