Quelli che il calcio dal 15 settembre e senza Virginia Raffaele. Savino: “Sarà un mix di comicità, ironia e calcio”

Questa domenica, sarà ufficialmente la prima all’insegna del calcio con la giornata iniziale del Campionato di Serie A (nonostante sia stata inaugurata ieri con i primi due anticipi di Verona-Milan e Sampdoria-Juventus). Tuttavia, la trasmissione di RaiDue dedicata allo sport calcistico ed all’intrattenimento, Quelli che il calcio, partirà ufficialmente solo il prossimo 15 settembre (rimandiamo a questo articolo per scoprire tutte le novità sulla programmazione sportiva di casa Rai).

Come sappiamo, il programma della seconda rete pubblica quest’anno sarà notevolmente rinnovato, a partire dalla conduzione; dopo l’addio della brava Victoria Cabello, infatti, questa volta toccherà a Nicola Savino appassionare il vasto pubblico appassionato del calcio. Ieri intanto, Savino ha rilasciato alcune dichiarazioni nell’ambito di una recente intervista al quotidiano Il Messaggero, nell’ambito della quale ha svelato anche qualcosa in più in merito all’imminente nuova edizione di Quelli che il calcio.

La prima importante novità che è venuta alla luce in seguito alle sue dichiarazioni, anche se non proprio in modo diretto, è rappresentata dalla grande assenza di quest’anno: la comica e mattatrice Virginia Raffaele. A quanto pare infatti, dovremo fare a meno delle sue esilaranti imitazioni, da Belen Rodriguez a Nicole Minetti e Francesca Pascale. Ecco quanto dichiarato da Savino: “Ci sono io, oltre ai volti noti di Massimo Caputi e Daniele Tombolini. Ci sarà Ubaldo Pantani, protagonista di molte imitazioni. In più sono in arrivo un paio di comici”.

Solo una dimenticanza? Noi non crediamo, ed infatti la Raffaele potremo addirittura vederla presto magari alla conduzione di un programma tutto suo, e magari neanche più sulle reti Rai, chissà. Tornando a Quelli che il calcio, e a Savino, ecco cosa ha dichiarato ancora nell’intervista: “Io vengo dal settore giovanile di Quelli che il calcio. Con Simona Ventura facevo l’inviato, mi sono divertito. Per me è una grande sfida. Sarà una domenica pomeriggio fatta di comicità, di ironia, di calcio. Andremo nei posti ad hoc dove si vedono le partite, le case dei calciatori che non stanno giocando o nelle famose birrerie dove si sta guardando la partita. Si parlerà di musica, di cinema, spettacolo. Imitazioni. Intrattenimento puro insomma. Cercherò di non snaturarmi”.

A chi si rivolgerà il conduttore? “Considerata anche la crisi, molti non hanno l’abbonamento a Sky o Premium, ma c’è anche chi la domenica pomeriggio vuole accontentare la moglie ed evitare di guardare la partita. C’è chi fa zapping e durante un episodio dubbio viene ad ascoltare il parere della Rai”.

Non ci resta a questo punto che aspettare la prima puntata, e scoprire come se la cava Savino con questa sua nuova avventura televisiva, incentrata a quanto pare sull’ironia e sulla leggerezza.

Seguici e condividi!

Emanuela Longo Author

Classe 1984, nata a Lecce. Dopo la mia formazione in Media e Giornalismo all’Università di Firenze, ho acquisito esperienze tra Milano e Palermo per poi fare ritorno in Salento. Nasco sul web come blogger televisiva ma i miei interessi e le mie passioni non escludono tutti i colori della cronaca.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *