Junior MasterChef, dal 13 marzo 2014: Bruno Barbieri cerca il nuovo Cracco

Partirà il 13 marzo del prossimo anno la prima edizione tutta italiana di Junior MasterChef, in onda su Sky Uno HD, lo stesso canale della Tv di Murdoch che ospiterà anche la terza edizione di MasterChef, dopo le due precedenti stagioni che hanno conquistato letteralmente i telespettatori nostrani. Al timone del talent culinario per giovani concorrenti di età compresa tra gli 8 ed i 13 anni, troveremo oltre a Lidia Bastianich, mamma del severo Joe (QUI la recente intervista su Vanity Fair), anche Alessandro Borghese e Bruno Barbieri.

Quest’ultimo, che lo ritroveremo anche in MasterChef 3, ha rilasciato un’intervista al quotidiano La Stampa, raccontando qualcosa in merito alla sua nuova esperienza televisiva: “Abbiamo ricevuto 3000 richieste di iscrizione e dai casting sono stati scelti i 40 concorrenti che vedremo nelle prime due puntate dedicate alla selezione finale, il cosiddetto “hangar” che decreterà il cast dei 12 piccoli chef”, ha dichiarato.

Il nuovo ruolo di giudice, sembra aver entusiasmato moltissimo Barbieri, tanto da dichiarare: “Sono felicissimo per l’opportunità che mi è stata data perché nella vita ho sempre voluto cercare il talento; mi hanno sempre incuriosito i talent scout capaci di scovare numeri uno come Messi o Maradona nel calcio, Tiziano Ferro o Bruce Springsteen nella musica. Con Junior MasterChef ho questo compito: trovare lo chef stellato di domani. Forse tra questi ragazzini troveremo un Vissani, un Cracco e permettetemi l’autocitazione, magari un Barbieri del futuro”.

Relativamente alle regole del nuovo format che vede protagonisti i baby aspiranti chef, ritroveremo quanto già abbiamo imparato ad apprezzare nel talent destinato anche ai più grandi. La creatività, l’originalità e l’eccellenza rappresenteranno i requisiti sui quali si baserà il lavoro dei tre chef e giudici, i quali parteciperanno anche attivamente ad alcune prove. Tra gli elementi tipici del talent ‘madre’, ricordiamo le varie prove: Mystery Box, Invention test e Pressure test, alle quali si aggiungeranno le prove esterne a squadre.

Differente sarà però il modo in cui avverrà di volta in volta l’eliminazione del concorrente di turno, anche tenendo conto dell’età: “L’uscita di scena per eliminazione avviene attraverso un meccanismo particolare e a tutti i partecipanti verrà assegnato uno speciale attestato di Junior MasterChef”, ha dichiarato in merito Barbieri.

Ma quali saranno i ruoli dei tre giudici? E’ lo stesso chef pluristellato a svelarcelo e a darci la sua opinione sui colleghi: “Lidia Bastianich ha un’esperienza tv quarantennale, è la più importante divulgatrice culinaria della tv americana. Alessandro Borghese è un affabulatore perfetto per i più piccoli. Con poche battute coinvolge i ragazzi e si vede che ha una dimestichezza notevole con le telecamere. A me toccherà il compito più tecnico ma tratterò gli chef in erba con la bonomia che ci impone la loro età”.

Seguici e condividi!

Emanuela Longo Author

Classe 1984, nata a Lecce. Dopo la mia formazione in Media e Giornalismo all’Università di Firenze, ho acquisito esperienze tra Milano e Palermo per poi fare ritorno in Salento. Nasco sul web come blogger televisiva ma i miei interessi e le mie passioni non escludono tutti i colori della cronaca.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *