X Factor 7, Elio: “Della gara e la sconfitta non me ne frega niente”

Resto sempre della mia idea quando si affrontano certi temi: se una cosa non vuoi farla, lascia perdere. Ed invece no, sia Morgan che Elio, pare abbiano accettato di fare questa settima edizione di X Factor chissà per quale “arcano” e “misterioso” motivo. Se non t’interessa la gara, se trovare l’ X Factor all’interno di una categoria piuttosto di un’altra per te rappresenta quasi la stessa cosa, resta pure a casa che sicuramente, da musicista avrai pure altre robe a cui pensare.

Nel sito ufficiale di X Factor targato ovviamente Sky, dopo l’intervista a Simona Ventura è arrivato il turno di Elio, colui che, fino alla fine è stato indeciso se partecipare o meno, ma poi, quando ha accettato ha introdotto una grandissima novità: sarà senza baffi. Siete sconvolti anche voi quanto me? Va bene, la smetto di ironizzare, come vorrei si smettesse in giro di affermare la presunta genialità dello stesso, in quanto, al momento non vedo basi per poterlo affermare oppure scrivere, ma vedo solo un nuovo disco, uscito dopo il “breve” successo dovuto a Sanremo, che in realtà forse non sta esattamente andando come si sperava, oppure no?

Ma torniamo all’intervista, che si apre con una chiara dichiarazione: “Essendo X Factor un gioco, un po’ si vince un po’ si perde. La verità è che della sconfitta non m’interessa niente personalmente”. Un gioco? Da quando? A me risulta ancora che X Factor sia un talent show, oppure mi sbaglio? Quindi Marco Mengoni, Chiara Galiazzo, Francesca Michielin (cito solo i vincitori che hanno avuto davvero successo) hanno vinto un gioco? Ma, vista la stagione calda è una roba in stile Giochi senza frontiere?

Elio continua l’intervista raccontando perché ha accettato:

Quest’anno in realtà ho accettato con un tentennamento, mi sono anche confidato con gli organizzatori e insieme a loro ho cercato dei volti validi. Quello che mi ha fatto dire di sì fin dalla prima volta che me l’hanno chiesto è la consapevolezza di riportare la musica in televisione con una grande importanza e non come tappabuchi. X Factor è una trasmissione di culto, alla quale molti si ispirano non solo altri talent.

E rispetto alla visione che ha di Mika? Si vocifera infatti che il nuovo giudice sia molto esigente:

Non temo nessuno, neanche Mika, ma non perché io sia il più forte ma semplicemente per il fatto che dopo tre, quattro anni, della gara non me ne frega niente. Mika sarà un bravissimo giudice, ha un carico di esperienze che non abbiamo noi. Lui è molto attento all’intonazione, io cerco sempre la personalità, l’originalità che non trovo sempre, soprattutto perché è difficile che l’originalità vada insieme all’intonazione. Di Jannacci ce n’è solo uno, se arrivasse…

Per quanto riguarda le categorie invece, pare che Elio questo anno non abbia particolari esigenze:

In realtà mi vanno bene tutti, penso che mi daranno gli under uomini perché non me li hanno mai dati, andrebbero bene. Io cerco un motivo per cui ascoltare e l’X Factor è esattamente questo.

In merito a quest’ultima affermazione però, pare che gli under uomini questo anno siano stati affidati già a Morgan (clicca qui per leggere l’articolo). Staremo a vedere.

Seguici e condividi!

Valentina Gambino Author

Giornalista e social addicted. Scrivo di televisione, gossip, cinema e musica. Amo le serie TV, sono dipendente dalla mia barboncina Zooey e vivo in Salento tra sole, mare, vento, amore e arcobaleni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *