Sara Tommasi andrà in comunità: “Frequentando Berlusconi anch’io mi sono ammalata di sesso”

Dopo essere stata dimessa dall’ospedale S. Andrea, Sara Tommasi ha pensato veloce veloce di rilasciare un’intervista. Guarita? Uhm… Stando alle sue solite dichiarazioni, rilasciate a Tommaso De Angelis per Canale 25, sembra che la sua visione della realtà resti comunque eternamente distorta e, nonostante provi molta tenerezza per questa ragazza, da una parte credo che il processo di recupero sia davvero difficoltoso e pieno di ostacoli, ovvio, nulla è impossibile, ma dovrebbe esserci una volontà e una condizione mentale già indirizzata verso realtà differenti, invece, la Tommasi sembra sempre proiettata ai numeri, ai “successi” e alla effimera bellezza fisica: “Sto benissimo, ho interrotto l’uso dei farmaci, sono ingrassata qualche chilo ed ho ripreso la forma strepitosa del calendario di Max del 2007”.

Detto questo, che forse le pareva di vitale importanza ha ricordato anche di aver battuto con i suoi film star come Pamela Anderson. Inoltre, tra le varie cose a quanto pare ha deciso di andare in una comunità di tossicodipendenti per aiutarli (aiutarli? Chi aiuterà lei, invece?) : “In comunità si farà meditazione, si faranno lavori domestici, lavori campestri. Ci sarà anche un angelo custode, una donna bellissima, perché io sono un po’ maniaca e vogliosa di se*so e quindi ci sarà lei che mi aiuterà a contenermi. Perché come il Presidente Berlusconi che è malato di ses*o anch’io frequentandolo ho preso questa malattia”.

Con serenità, cambia argomento con disinvoltura e ringrazia Gabriele Paolini, Nando Colelli e il fidanzato Stefano Ierardi per la costante vicinanza. A quanto pare la Tommasi sarà in “isolamento” per sei mesi, senza la possibilità di avere contatti con l’esterno: “Niente ses*o, niente di niente, tornerò suora”. In conclusione, la Tommasi afferma che la famosa denuncia ai “danni” di Giuseppe e Davide Matera e Federico De Vincenzo è partita da sua madre: “Io la amo con tutta me stessa perché mi ha partorita, ma ha devastato la mia fiducia perché non si doveva permettere di fare questa mossa. Rimpiango i momenti in cui ero con Giuseppe e Davide Matera e Federico De Vincenzo, spero che escano il prima possibile perché sono dei gran signori. E’ una balla quella che mi hanno estorto la volontà con la cocaina. Farò sei mesi di comunità, credo che sarò molto provata. Farò ore ed ore di psicoterapia, lavori domestici, lavori nei campi, lavori di lavanderia. Sarà un’esperienza molto forte. Terminato tutto, scriverò un libro e, poi, andrò a riposarmi a Santorini da un amico, in Grecia, quindi seguitemi sempre con affetto e spero siate contenti della mia scelta, vi saluto con il cuore aperto”.

Per quanto riguarda le ultime parole, mi verrebbero almeno un centinaio di battute estremamente volgari, che però, non farò, non scriverò. Credo però che sia noto davvero a tutti il disagio di una donna nel vortice di un qualcosa che, di giorno in giorno diventa sempre più grande di lei, fino quasi a far sparire i “margini”.

Seguici e condividi!

Valentina Gambino Author

Giornalista e social addicted. Scrivo di televisione, gossip, cinema e musica. Amo le serie TV, sono dipendente dalla mia barboncina Zooey e vivo in Salento tra sole, mare, vento, amore e arcobaleni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *