Ballarò puntata del 9 luglio, copertina satirica di Maurizio Crozza sulla condanna a Berlusconi – VIDEO

Ieri sera è andata in onda l’ultima puntata dell’undicesima fortunata edizione di Ballarò, il talk show politico condotto sulla terza rete Rai da Giovanni Floris che, anche nell’ambito della puntata conclusiva ha ovviamente accolto, nell’anteprima, il comico genovese Maurizio Crozza con la sua nuova copertina satirica. Subito in apertura, Crozza si è rivolto subito al padrone di casa rimproverandolo per essere arrivato all’ultima puntata: “Ma cosa ridi, proprio adesso che si decide tutto, sull’Imu, sugli F35, sul segretario del Pd, sulla condanna a Berlusconi e tu vai in ferie adesso? Sul più bello? Sei pazzo? È come essere con una donna e andarsene subito dopo essersi messo il preservativo!”.

Il comico è quindi rimasto sull’argomento del giorno, ovvero la condanna a Silvio Berlusconi in merito all’udienza della Cassazione in programma per il prossimo 30 luglio. Questa volta, Silvio potrebbe avere non pochi problemi anche in seguito all’assenza del suo “esercito”: “Perchè un conto è difenderlo in bassa stagione, ma l’esercito di Silvio il 30 luglio è già tutto al Billionaire!”. Qualche battuta anche sul connubio Berlusconi-Egitto prima di ironizzare sulla possibile condanna di Berlusconi ai servizi sociali: “Potrebbe dover fare volontariato con le persone più svantaggiate, che vivono ai margini. Me lo vedo già mentre accompagna al parco Bersani”.

L’attenzione si è poi spostata sulla questione degli F35 e sul dimezzamento del numero dei canadair, prima di passare a Matteo Renzi: “Lui non sta con le mani in mano, il 27 ottobre farà la quarta Leopolda, il ritorno della Leopolda. È un appuntamento fisso, mi ricorda le commedie sexy degli anni ‘70”. E sempre su Renzi: “Renzi ha detto che vuole un Pd nuovo, un partito più aperto. Più aperto di così, non lo vedi che è sfondato?”.

La copertina satirica dell’ultima puntata di stagione di Ballarò, si è poi incentrata infine sull’ipotetico dialogo tra Grillo e Napolitano e sull’imitazione di Renato Brunetta, “nemico” di Ballarò.

Seguici e condividi!

Emanuela Longo Author

Classe 1984, nata a Lecce. Dopo la mia formazione in Media e Giornalismo all’Università di Firenze, ho acquisito esperienze tra Milano e Palermo per poi fare ritorno in Salento. Nasco sul web come blogger televisiva ma i miei interessi e le mie passioni non escludono tutti i colori della cronaca.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *