Sport in Tv, oggi 6 luglio 2013: Qualifiche Formula 1, Gp di Germania; Tour de France; Wimbledon; Pallavolo

Anche questo fine settimana, sarà davvero ricco di appuntamenti sportivi trasmessi sul piccolo schermo. Il menu non sarà così ricco come accaduto per la passata settimana, ma i telespettatori appassionati di sport non potranno ugualmente lamentarsi. Come sappiamo, neanche a distanza di sette giorni dall’ultimo Gran Premio di Formula 1, quello ciò che si è disputato sul circuito di Silverstone in Gran Bretagna la scorsa domenica, anche questa settimana i motori sono tornati a rombare in vista del GP tedesco che si correrà sul circuito di Nurburgring. Un appuntamento imperdibile per tutti gli appassionati di Formula 1 che però dovranno “accontentarsi” dell’esclusiva detenuta da Sky o, in alternativa, della differita offerta dalle reti di casa Rai.

In merito a Sky, sappiamo bene che l’appuntamento è per questo pomeriggio, alle 14:00 su Sky Sport F1 per la diretta delle qualifiche mentre in differita alle 18:00 su RaiDue; a tal proposito rimandiamo a questo indirizzo per l’approfondimento. Sempre a partire dalle ore 14:00, appuntamento con l’ottava tappa del Tour de France di ciclismo con i 195 km da Castres ad Ax 3 Domaines in diretta sulla terza rete di casa Rai e su Eurosport. Alle 15:00, invece, spazio al tennis con la finale singolare femminile di Wimbledon. A chi cederà lo scettro Serena Williams, campionessa del passato anno? Appuntamento in diretta su Sky Sport 1 e Sky Wimbledon 1 HD.

Infine, il menu del giorno all’insegna degli appuntamenti sportivi in onda in tv si conclude con la partita di Pallavolo di World League che vedrà scendere in campo, in diretta su RaiSport 1 Serbia-Italia. Anche per oggi, si conclude qui il nostro appuntamento dedicato al fine settimana sportivo con la messa in onda dei principali eventi in programma, in attesa di domani con la gara di Formula 1 in Germania.

Seguici e condividi!

Vincenzo Faraone Author

Amante dello sport, mi piace guardarlo e scriverne. Amo il calcio e la F1.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *