E’ morta Margherita Hack, astrofisica e attivista italiana: le sue ultime apparizioni tv

E’ morta all’età di 91 anni da poco compiti l’astrofisica, divulgatrice scientifica e attivista italiana Margherita Hack. La notizia è giunta così, come un fulmine a ciel sereno in questa mattina di sabato. “Una delle figure più prestigiose e limpide del mondo scientifico italiano, da sempre in prima fila per i diritti delle donne e per la laicità dello Stato, sincera, democratica ed antifascista”: questa la prima frase che si legge sulla pagina di Wikipedia a lei dedicata, ancor prima della sua biografia, e questa la frase che rispecchia in pieno ciò che Margherita Hack è nell’immaginario collettivo.

L’amore per l’astrofisica, materia in cui si è laureata nel 1945, l’ha accompagnata per tutta la sua vita. In giovane età Margherita è stata anche campionessa sportiva di salto in alto e in lungo. Ed ancora, professoressa universitaria di astronomia e prima donna italiana a dirigere l’Osservatorio Astronomico di Trieste dal 1964 al 1987. La sua conoscenza l’ha messa a disposizione non solo nel nostro Paese ma anche di numerosi osservatori americani ed europei, essendo anche stata per lungo tempo membro dei gruppi di lavoro dell’ESA e della NASA. Tanti i lavori pubblicati su riviste internazionali e numerosi i libri scritti sia a livello divulgativo che didattico-universitario.

Ma Margherita Hack è stata molto attiva anche in ambito politico e sociale; fortemente atea non credeva assolutamente in nessuna forma di religione o evento sovrannaturale. Ha sempre ritenuto che la laicità permettesse a chiunque di condurre una vita rispettosa verso il prossimo, verso la sua individualità e libertà. In ambito politico si è candidata nel 2005 in Lombardia, nella lista del Partito dei Comunisti Italiani, mentre nel 2012 ha affermato di appoggiare Nichi Vendola alle elezioni primarie del centrosinistra, schierandosi poi con Renzi nel ballottaggio.

Premiata a Torre del Lago Puccini come Personaggio gay dell’anno per la sua attività a favore dei diritti civili e dell’approvazione giuridica delle coppie omosessuali, in quell’occasione ha dichiarato: “Da parte di altri paesi è certamente un segno di civiltà. Noi invece siamo un paese arretrato, che non sa cos’è il rispetto della libertà. Il Vaticano è certamente un deterrente che influenza la classe politica, ma la politica non è libera e non ha il coraggio di reagire. E se non reagisce questo significa che è più bacchettona della Chiesa e non sa cos’è il rispetto della libertà altrui”.

Tante le onorificenze e riconoscimenti collezionati nel corso della sua vita. Sul piccolo schermo, diverse sono state le sue apparizioni; tra le ultime quella del febbraio del 2010 nel corso del talk show di Fabio Fazio, Che tempo che fa; ancora nel 2011 è stata protagonista sul canale satellitare DeA Kids (canale 601 di Sky, ore 18) in Big Bang In viaggio nello spazio con Margherita Hack, ed ancora nel 2012 ha preso parte in qualità di ospite d’eccezione alla quarta puntata di Eva, programma in onda sulla seconda rete Rai.

Seguici e condividi!

Emanuela Longo Author

Classe 1984, nata a Lecce. Dopo la mia formazione in Media e Giornalismo all’Università di Firenze, ho acquisito esperienze tra Milano e Palermo per poi fare ritorno in Salento. Nasco sul web come blogger televisiva ma i miei interessi e le mie passioni non escludono tutti i colori della cronaca.

Comments

    concetta

    (29 giugno 2013 - 15:50)

    non credo che l’astrofisica Margherita Hack amerebbe essere annoverata ” tra le stelle” vista la sua militanza atea. Sicuramente sarebbe più compiaciuta di essere pensata come un cumulo di fosfati, il che sarebbe più coerente con il suo pensiero positivista e materialista. Sorrido, comunque all’idea della trapassata davanti al Creatore che, nonostante tutto l’accoglie nel Suo Cielo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *