Film in TV: Il richiamo dell’Africa, stasera alle 21.10 su RaiUno

Questa sera, la prima rete Rai schiera nella sua prima serata un film tv del 2012 in prima visione dal titolo Il richiamo dell’Africa (Afrika ruft nach dir), pellicola romantica che rientra nel ciclo Amori all’improvviso, diretto da Karsten Wichniarz. Girato tra l’Australia e il Sudafrica, il film, trasmesso anche in Francia e Spagna, vede nel suo cast la presenza di Erol Sander nei panni di Markus Wenninger, veterinario in un parco nazionale del Sudafrica, Ana Lieman nei panni della figlia Katta e Christina Plate nel ruolo della ranger Ariane.

Al centro della storia, le vicende di un veterinario tedesco, Makus, che con i suoi figli Katta e Jacob, si trasferisce in un parco nazionale nel Sudafrica con il compito di sostituire un collega. Ovviamente, la tredicenne Katta non sembra essere assolutamente d’accordo all’inizio con la scelta del padre poiché questo significherebbe per lei ritornare nello stesso luogo che è stato tempo prima teatro della morte di sua madre, in seguito ad un incidente. L’uomo si trova così diviso tra il sogno della moglie, di far crescere in quelle terre, in una fattoria, l’intera famiglia o se dare ascolto alla richiesta della figlia.

Alla fine, deciderà di tornare in Sudafrica dove incontrerà la ranger Ariane,  con la quale dovrà collaborare, insieme al collega Jonathan Gold “Apfel” (Heinz Marecek), cercando di mettere in salvo o curare gli animali feriti in seguito all’assalto di bracconieri senza scrupoli. La collaborazione inizialmente solo lavorativa, porterà Markus ad avvicinarsi sempre di più ad Ariane, la quale sta cercando di lasciarsi alle spalle una storia piuttosto complessa e distruttiva con il guardacaccia Oliver (Sven Martinek). Il lieto fine sarà ovviamente garantito e la storia d’amore prenderà finalmente il via tra i due.

Seguici e condividi!

Francesca Tordo Author

Appassionata del gossip italiano e non solo. Mi piace scrivere di fiction e anticipazioni Tv.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *