Massimiliano Morra, il bello di Pupetta ed erede di Gabriel Garko: stasera la terza puntata della fiction di Canale 5

Questa sera torna con la terza puntata la fiction di Canale 5, Pupetta – Il coraggio e la passione, della quale vi avevamo parlato proprio questa mattina, riportandovi alcuni aspetti sottolineati dal quotidiano Libero, sui quali vale la pena riflettere, soprattutto se si considera che potrebbero essere proprio i medesimi aspetti ad aver portato finora al gradimento da parte del pubblico. Ed a proposito di gradimento, la vera novità della fiction di casa Mediaset, che vede la presenza nel cast nei panni della protagonista di Manuela Arcuri, è rappresentata dal co-protagonista di Pupetta, Massimiliano Morra.

Bello come il sole, Morra è approdato sul piccolo schermo direttamente con una fiction che sta raccogliendo diverse polemiche ma che la scorsa settimana si è guadagnata anche il titolo di programma più visto in prima serata. Sin dal suo esordio, è stato paragonato e considerato il perfetto erede di Gabriel Garko, ed in merito lo stesso affascinante attore ha commentato sulle pagine dell’ultimo numero di Tv, Sorrisi e Canzoni: “Lo spero, Gabriel è campione di ascolti e un attore molto amato. Fare la sua carriera mi farebbe felice”.

Nel corso della sua recente intervista, Morra ha raccontato come è nata la sua passione per la recitazione, se si considera anche il fatto che l’unica “pecora nera” della famiglia ad essersi dato allo spettacolo: “A 9 anni vidi “Jurassic Park” e davanti a quei dinosauri capii com’era bello ed emozionante il cinema”. Poi, l’esordio della sua carriera professionale in qualità di modello a 18 anni a Milano, mentre studiava Medicina a Napoli. Nel 2010 è poi arrivato il titolo de “Il + bello d’Italia”, ma il suo esordio nell’ambito della recitazione è stato a 22 anni.

“Con la Rai per “La squadra” e “Un posto al sole”, per ruoli secondari. È cominciato tutto lì, anche se non sono stato preso”, ha dichiarato il giovane attore che non ha perso l’entusiasmo fino ad avere la meglio sui 150 candidati che si sono presentati per Pupetta: “Non è stato molto difficile. Michele, il mio personaggio, è una persona buona che diventa cattiva o comunque prende una strada sbagliata per amore della sorella e del fratello”.

TRAMA – Stasera dunque, tutto è pronto per la terza puntata, durante la quale assisteremo al matrimonio tra Pupetta e Michele, giunto in ritardo all’altare poiché qualcuno ha manomesso la sua vettura. Subito dopo le nozze, Michele sarà arrestato per l’omicidio di Gaetano Palumbo, dopo essere stato incastrato dalla testimonianza di Fatima, così come di un avvocato difensore corrotto e dall’uccisione del frate, unico testimone. Pupetta nel frattempo, scopre di essere incinta.

Fatima, in preda al rimorso, manda una lettera che scagiona Michele prima di togliersi la vita; l’uomo viene così liberato diventa il capo dei Mercati generali ma il commissario Imparato, vizioso e pedofilo, vuole liberarsi dal giogo di Vitiello che lo ricatta per questa sua perversione. Racconta una bugia al boss dicendogli che Michele ha un’altra lettera che documenta tutta la verità sulla morte di Palumbo. Vitiello raggiunge così Michele ai mercati generali e gli spara a sangue freddo. Il giovane muore tra le braccia di Pupetta non prima di averle sussurrato il nome del suo assassino.

Seguici e condividi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *