Greta a BlogTivvù: “Spero di fare una canzone con Moreno. Ad Amici mi sono riscoperta”

Noi di Blog Tivvù abbiamo avuto il piacere di intervistare Greta Manuzi, seconda classificata di quest’ultima edizione di  Amici, il talent show più famoso e seguito d’Italia, ideato e condotto da Maria De Filippi. Più che un’intervista, quella con Greta è stata una piacevole chiacchierata, di un’artista che ha veramente moltissime cose da dire e la voglia, la passione e l’energia di dirle tutte per comunicare davvero con un sempre più vasto pubblico. Durante il corso dell’intervista, traspare tra le altre cose la stima per Moreno e la gioia di aver partecipato ad un programma che “l’ha cambiata” facendole capire davvero cosa voleva.

Il 21 maggio è uscito il primo EP di Greta, dal titolo Solo Rumore, per la gioia di tutti i suoi estimatori, la cantante ha davanti a sé un’estate ricca di impegni e quindi potrete vederla in giro per tutta l’Italia. Nel frattempo, godetevi questa intervista, sperando che arrivi anche a voi tutta la carica e l’energia che questo nuovo straordinario talento ci ha regalato durante questa adrenalinica chiacchierata. Buona lettura!

La finale ti ha vista protagonista assoluta, in quanto l’hai aperta e conclusa. Durante l’ultimo “scontro” con Moreno ti abbiamo visto più tranquilla, tanto che alla fine non sembrava una sfida, ma uno spettacolo bellissimo. Qual è stato il tuo stato d’animo in quel momento?

Diciamo che chiusi in casetta il responso del pubblico fuori non lo conoscevamo, abbiamo un po’ captato il calore grazie agli Store che abbiamo fatto sponsorizzando la Compilation di Amici. Il calore verso Moreno si sentiva forte e chiaro e quindi nella mia mente l’ipotetica vittoria di Moreno la immaginavo. A me interessava mettere da parte ansia e agitazione e fare uno spettacolo bello, anche perché era l’ultima volta che calcavo quel palco. Ho cercato di divertirmi il più possibile, speravo di incominciare e speravo tanto che le cose andassero così.

Durante il tuo percorso sei riuscita a conquistare giorno dopo giorno un pubblico sempre più vasto, e lo conferma non solo il tuo secondo posto ma anche la pagina fan su Facebook cresciuta in maniera incredibile, tu avevi la percezione di essere molto amata oppure è stata un’enorme sorpresa?

Io avevo lasciato la mia pagina Facebook che erano 50mila (fan, ndB), quando sono uscita ed ho aperto Facebook per me è stato fantastico, non me lo immaginavo proprio. Anche perché noi, una volta lì dentro non sappiamo niente di quello che succede fuori, viviamo giorno per giorno… io sono sempre stata me stessa, io sono così e cosa c’è di più bello di essere amati per quello che si è? Non c’è cosa migliore.

Noi ricordiamo tutte le critiche iniziali, soprattutto di Grazia Di Michele…

Ero partita un po’ già sconfitta, ero molto insicura. Ogni volta che arrivavo sul palco avevo paura, facevo fatica a lasciarmi andare. Pur avendo la mia piccola esperienza alle spalle con la mia band con cui ho suonato in giro, anche su palchi come L’Atlantico a Roma, avevo avuto un po’ l’assaggio di cosa poteva essere cantare davanti ad un bel pubblico. Però all’inizio (dell’esperienza di Amici, ndB) è tutta un’altra cosa, a partire da una tuta, al modo di vivere… lì dentro le emozioni sono elevate all’ennesima potenza, figurati per una persona emotiva come me, ma poi alla fine ero circondata da persone meravigliose, che mi hanno aiutata a crescere e mi hanno aiutata a capirmi e capire cosa volevo.

Tutti hanno visto un grande potenziale in te, quindi le critiche erano mirate a spronarti, da Grazia Di Michele ad Emma e i vari giudici. Noi però abbiamo visto questo fortissimo cambiamento in te, soprattutto nel serale, che poi è stato sottolineato anche da Miguel Bosè durante il corso della finale. Qual è stata la molla che ha portato al cambiamento forte?

Come dicevo prima, ero partita molto insicura perché comunque attorno a me c’erano tanti altri talenti come Verdiana, Moreno… anche dei ballerini, ma tutti avevamo stili differenti, ma io essendo una persona molto insicura ed avere invece attorno persone molto sicure di sé e doverci tra virgolette combattere mette un po’ di paure, di ansia… ma ho avuto la fortuna di avere accanto persone meravigliose che hanno tirato fuori il meglio di me, mi sono riscoperta.

Quale è stata la critica che ti ha fatto più male ed il complimento che invece ti è rimasto nel cuore?

A volte mi dicevano: “Quando passi dal banco al palco, sembra che tu lo debba fare per forza…”, a me dispiaceva che traspariva questo, perché non era assolutamente così, era solamente che, perdona il francesismo, me la stavo facendo sotto (ride, ndB). Arrivavo impaurita, ma questo non è stato molto capito all’inizio. Ho vent’anni ma comunque ho la testa sulle spalle, se questa non era la mia strada nessuno mi obbligava a rimanere, quindi se rimanevo lì è perché io lo volevo fare. I complimenti più belli li ho ricevuti invece al serale, coi giudici nuovi… sono volati “paroloni” che mi hanno commosso: “talento”, “artista”, sono parole che hanno uno spessore molto grande ed io li ringrazio infinitamente di tutto.

L’insegnamento o il consiglio di Emma che cercherai di applicare al tuo futuro artistico?

Emma mi diceva sempre: “Anche se sei solamente in prova, ogni volta che tu metti un piede su un palco, qualsiasi tipo, il palco è sacro”.

Sei stata protagonista durante il serale di duetti meravigliosi anche con ospiti internazionali, qual è stato quello che ti ha emozionato di più?

Gli Skunk Anansie. Tutti vedono Skin molto aggressiva, forte, graffiante, invece è una persona di una umiltà pazzesca e di una dolcezza infinita. Ha un contrasto con il carattere e l’aspetto esteriore pazzesco. E’ bellissima, è un’artista veramente fantastica.

Dopo la vittoria Moreno ha rilasciato una serie di interviste, e in una aveva dichiarato che gli sarebbe piaciuto duettare con te durante la finalissima…

E’ stata anche una mia idea, nel senso, avevamo chiesto se si poteva fare questa specie di comparata, visto che ad Amici c’erano le comparate, ma poi non è stato possibile. Comunque abbiamo una stima reciproca esagerata, tutte e due speriamo di fare una canzone insieme nel nostro prossimo disco. C’è un’affinità pazzesca, sono molto fiera di lui.

Il 21 maggio è uscito il tuo primo EP, Solo rumore: a quale brano sei più legata e perché?

Sono particolarmente legata a L’estate, perché è un pezzo che ho fatto con il mio gruppo prima di entrare. Poi l’abbiamo rielaborato, però le parole sono proprio nostre. Quando l’ho cantata al serale era come se fossi a casa, come se fossi con la mia band lì, in quel momento. E’ stato super, super emozionante. Poi Solo Rumore è il pezzo che ha aperto il mio disco, e sono molto affezionata per altri motivi ovviamente. Comunque sono fiera di tutti e sei i brani.

Greta Live: Dove e quando ti vedremo?

Ho un’estate piena, piena, piena, piena e sono contentissima. Faremo tappe in tutta Italia dove farò la promozione del disco, farò dei live, ma scriveremo tutto nei social network. Sto per finire il mio nuovo video, appunto de L’estate, che poi vedrete… sarà una sorpresa.

Ti ringraziamo tantissimo, sei stata gentilissima, ti facciamo un in bocca al lupo gigante e speriamo di vederti presto live!

Grazie a voi, crepi il lupo! 

Seguici e condividi!

Redazione BlogTivvu.com Author

La Redazione di BlogTivvu.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *