Amici 12 finalisti, Moreno Donadoni: “All’inizio mi sentivo la pecora nera, ma poi ho conquistato l’affetto di tutti”

Come abbiamo più volte scritto, domani si disputerà la finale di Amici 12, il programma ideato e condotto da Maria De Filippi che andrà in onda a partire dalle 21.10 su Canale 5. La vera novità (come canta lo stesso con Fabri Fibra) della trasmissione quest’anno è il 23enne Moreno Donadoni, rapper nato e cresciuto a Genova. Il giovane canta e fa rap da circa sei anni, vive con i suoi genitori e, prima di intraprendere la sua carriera di MC faceva il parrucchiere. Fin da subito, dopo il suo ingresso nella scuola, avvenuto dopo una sfida il nove febbraio, Moreno ha rappresentato la vera innovazione, in quanto, oltre alla bravura è un vero maestro nell’improvvisazione, o come si chiama in gergo tecnico, semplicemente freestyle.

Anche per quanto riguarda Moreno, come nel caso di Greta, Verdiana e Nicolò, il ragazzo è stato intervistato da Sorrisi e Canzoni TV e la sua intervista è stata riportata sul sito ufficiale del settimanale diretto da Aldo Vitali e, anche in questo caso vogliamo riportarvene degli stralci, in quanto, al momento, Moreno rappresenta l’unico vero papabile vincitore di questa dodicesima edizione e il 14 maggio è uscito Stecca, il suo primo album, che in pochissimo tempo ha raggiunto la prima posizione sia su iTunes sia per quanto riguarda la classifica FIMI. Gareggia verso la vittoria al serale indossando la maglia bianca.

Moreno sul sito racconta di aver vissuto moltissime emozioni, anche se è entrato nella scuola un po’ di tempo dopo rispetto agli altri: “Durante la semifinale, per esempio, è stato bello prendere da quel trono la casacca che confermava la mia presenza alla finale. Mi sono commosso. E poi è stato bello duettare con Fabri Fibra e Massimo Ranieri, sono due veri grandi nomi della musica italiana”. Per quanto riguarda invece il momento più difficile, l’artista racconta che non è facile rappare cover di altri artisti hip hop: “È molto difficile per chi fa rap non dare del proprio. E poi mi sentivo un po’ la pecora nera all’inizio, ero quello del “rap”, una novità che si metteva in competizione con il canto tradizionale. Alla fine ho conquistato l’affetto di tutti, con semplicità spero”. Ed in caso (di probabile) vittoria? Il ragazzo afferma:

Mio padre lavora al mercato del pesce e mia madre fa la cassiera. Spero di potermi occupare di loro in tal caso. E dopo “Amici”, che io vinca o perda, spero di avere almeno il doppio della mole di lavoro che ho oggi qui in questa scuola.

Per poi aggiungere di aver capito che è meglio piacere a molti piuttosto che ad una cerchia ristretta:

Sarei molto più contento, dopo queste esperienza, di avere ai miei concerti anche bambini e famiglie piuttosto che solo ragazzi della mia età.

Seguici e condividi!

Valentina Gambino Author

Giornalista e social addicted. Scrivo di televisione, gossip, cinema e musica. Amo le serie TV, sono dipendente dalla mia barboncina Zooey e vivo in Salento tra sole, mare, vento, amore e arcobaleni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *