The Voice of Italy: Silvia Capasso, finalista del Team Noemi con l’inedito “Luce” – TESTO

Domani sera, a partire dalle 21.10, andrà in onda su RaiDue la finalissima della prima fortunata edizione di The Voice of Italy, il talent show condotto da Fabio Troiano (ma in autunno a quanto pare sostituito da Francesco Facchinetti, clicca qui per saperne di più) con la collaborazione di Carolina Di Domenico e quattro vocal coach d’eccezione: Raffaella Carrà, Riccardo Cocciante, Noemi e Piero Pelù. Proprio ieri, abbiamo inserito le schede di due finaliste, e per l’esattezza, quella di Veronica De Simone e quella di Elhaida Dani.

Oggi invece, inseriremo le ultime due schede, e iniziamo pure con quella di Silvia Capasso, la finalista del Team Noemi. La ragazza, grazie alla sua potente dote vocale e alla grinta che viene fuori durante ogni sua esibizione, nel corso della semifinale ha avuto la meglio contro l’amico Giuseppe Scianna arrivando in finale con il suo inedito, Luce. Silvia è autodidatta, ed è forse questo quello che colpisce di più della sua voce, la potenza e la straordinaria gestione vocale pur non avendo mai studiato canto. La passione però, era talmente forte che ha incominciato ad esibirsi in giro per i locali ad appena 19 anni.

Intanto tra le pagine di Vanity Fair di questa settimana, abbiamo trovato un’intervista alla cantante, che ha raccontato il suo percorso personale di vita, a tratti dettato da episodi molto dolorosi legati all’accettazione della sua omosessualità. Ma per fortuna adesso Silvia è felice da quasi cinque anni insieme alla sua compagna Lisa. Al termine dell’intervista le è stato chiesto il numero dei provini sostenuti prima di poter accedere ufficialmente a The Voice: “Tutti. Sanremo Web ai tempi di Bonolis. Arrivai tra i primi dieci. X Factor: dopo 8 ore di fila, neanche mi avevano ascoltata e già mi avevano liquidata con un: “Le faremo sapere”. Amici: ero nel battaglione dei ragazzini che si passavano il microfono; arrivato il mio turno, il vicino mi dette una gomitata e ciao, fine delle trasmissioni. Non sono alta né magra né bella. Io voglio solo far venire la pelle d’oca”. Intanto, nel momento in cui vi scriviamo, il suo inedito si trova alla posizione numero 92 di iTunes.

A seguire il testo dell’inedito.

Silvia Capasso Luce

Il tuo silenzio ha fatto un bel disastro
Ci ha trascinati qui
A farci ribollire ad ogni sguardo
E tutto è guasto

Non mi rimane che ogni tuo dettaglio
E prenderti così
Non so ingoiare un altro abbraccio spoglio
Senza orgoglio
E cadi a pezzi come grandine
Sulla mia pelle ormai sporca di lacrime

E se poi fosse solo un brutto sogno
Quando, dimmi, quando mi risveglierò
A volte puoi toccare il fondo e poi confonderti col fango
Si può nuotare in un oceano in fiamme
E fermarsi qui
Arrendersi ad un dolore insonne
Poi più niente
Senti le stelle come esplodono
Su questa pelle ormai stanca di lacrime

E se poi fosse solo un brutto sogno
Quando, dimmi quando mi risveglierò
A volte puoi toccare il fondo e poi confonderti col fango

Ma tutto crolla sempre all’improvviso c’è
Troppo amore, troppo da distruggere
Dio non mi lascerà morire
Finché avrò fiato per gridare
C’è luce al di là di te
E quanta pace

E se poi fosse solo un brutto sogno
Quando, dimmi quando mi risveglierò
A volte puoi toccare il fondo e poi confonderti col fango

Ma tutta crolla sempre all’improvviso
E c’è troppo ancora, troppo da distruggere
Arriverò fino alla fine
Io che ho creduto nell’amore

Seguici e condividi!

Valentina Gambino Author

Giornalista e social addicted. Scrivo di televisione, gossip, cinema e musica. Amo le serie TV, sono dipendente dalla mia barboncina Zooey e vivo in Salento tra sole, mare, vento, amore e arcobaleni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *