The Voice of Italy: Veronica De Simone, finalista del Team Carrà con l’inedito “Nati liberi” – TESTO

Giovedì sera andrà in onda la finale di The Voice of Italy, il fortunato talent show condotto da un impacciato Fabio Troiano (che probabilmente verrà sostituito l’anno prossimo da Francesco Facchinetti, (clicca qui se vuoi saperne di più) e con un quartetto di vocal coach d’eccezione composto da: Piero Pelù, Noemi, Riccardo Cocciante e Raffaella Carrà. Proprio per quanto riguarda quest’ultima, ha portato in finale Veronica De Simone e il suo caschetto biondo.

La ragazza, durante la semifinale ha avuto la meglio su Manuel Foresta, che comunque, al momento con il suo inedito si presenta alla posizione numero 46 di iTunes, essendo il brano più scaricato tra gli inediti dei talenti di The Voice. Davvero un grande successo. Ma tornando alla De Simone, la Carrà ha preferito puntare su di lei, dandole i 60 punti contro i 40 che per forza di cose ha preso Manuel che però è stato battuto davvero per una manciata di punti. Veronica, alla posizione numero 65 dei singoli più venduti di iTunes, si presenta terza per quanto riguarda questo aspetto in quanto, prima di lei troviamo Elhaida Dani una posizione più su, al 64esimo posto, mentre Timothy Cavicchini si trova al 48esimo posto.

Una posizione sotto Veronica invece, al 66esimo posto (sempre ovviamente nel momento in cui vi scriviamo questo articolo) troviamo Silvia Capasso. La De Simone, e la sua passione per la musica sono talmente forti che si è fatta tatuare su un braccio la frase: “Quando capisci di essere te stesso devi avere uno spazio più grande per esprimerti”, citazione di Eddie Vadder, dei Peal Jam. Ventitre anni, da Massa Carrara, è una ragazza molto ribelle e orgogliosa. Ha partecipato a The Voice per cambiare la sua vita, riuscirà ad esaudire il suo desiderio vincendo la finale di giovedì?

A seguire il testo dell’inedito.

Veronica De SimoneNati liberi

Guarda su nel cielo
guarda per davvero
senti il mio respiro
è da te che arriverà

Senza nome o senza vita
non hai terra tra le dita
in questo viaggio libera
io prendo e torno a casa mia

Senza tu senza me
questo mondo è una follia
vado via, vado via, vado via

Guarda su nel cielo
guarda per davvero
senti il mio respiro
è da te che arriverà

Siamo nati liberi
animali senza limiti
tu prendimi per mano non tenermi più lontano
ricordo questo giorno quasi come fosse l’ultimo
ritornerai da te, ritornerai da te

Mari verdi, corri piano
tengo stretta la tua mano
che lo so mi stringerà
e il fiato lento se ne andrà
non corro più, non voglio più
nel passo ho due ali che mi chiamano
sì lo so, lo vedo che la stupida ragione mente
ascoltami, chiamati tra tutta questa gente
sono un albero, respiro mio che niente al mondo cambierà

Siamo nati liberi
animali senza limiti
tu prendimi per mano non tenermi più lontano
ricorda questo giorno quasi come fosse l’ultimo
ritornerai da te, ritornerai da te

Cambia la tua faccia
non sei più quella comparsa
ma sei protagonista che un destino inventerà
tu dammi il tuo mondo ogni singolo pensiero
quello che volevo respirerai la libertà

Siamo nati liberi
animali senza limiti
tu prendimi per mano non tenermi più lontano
ricorda questo giorno perché non sarà più l’ultimo
ritornerai da te, ritornerai da te

Guarda su nel cielo
guarda per davvero
senti il mio respiro
è da te che arriverà

Seguici e condividi!

Valentina Gambino Author

Giornalista e social addicted. Scrivo di televisione, gossip, cinema e musica. Amo le serie TV, sono dipendente dalla mia barboncina Zooey e vivo in Salento tra sole, mare, vento, amore e arcobaleni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *