Formula 1, GP di Monaco in Tv: la differita Rai che non piace agli spettatori

C’è grande attesa in vista della sesta prova di Formula 1 che si correrà ufficialmente domani in occasione del GP di Monaco sul circuito cittadino di Montecarlo. Già oggi si è registrato un grande fermento in vista delle ultime prove libere ufficiali e delle qualifiche che si sono concluse con il dominio assoluto delle Mercedes che guadagna così la prima fila del GP di domani. A dominare è stato Nico Rosberg (1’13”876) che si è lasciato alle spalle Lewis Hamilton (1’13”967). Terza e quarta posizione, invece per le due Red Bull con Sebastian Vettel e Mark Webber, mentre solo un sesto posto per Fernando Alonso (1’14”824). Niente da fare invece per Massa che non ha disputato le qualifiche in seguito ai danni subiti dalla sua vettura nell’incidente delle prove libere e che lo vedrà domani partire ultimo o direttamente dalla pit lane.

Questo è quanto relativo ai risultati prettamente sportivi dopo le due giornate dedicate alle prove (la prima è stata giovedì, contrariamente a quanto accade negli altri Gran Premi quando invece le prove prendono il via il venerdì per poi proseguire imperterriti fino alla gara della domenica). Ma cosa è accaduto invece dal punto di vista prettamente televisivo? Anche questa volta ci troviamo di fronte ad una gara (televisivamente parlando, per l’appunto) che non sarà affatto giocata ad armi pari tra il canale Sky Sport F1 e la Rai. Il motivo è da attribuire alla differita che vedrà la tv di Stato “partire” in ritardo con la messa in onda della gara (è successo con le qualifiche e avverrà anche domani con la gara vera e propria).

Il tutto, ovviamente, a scapito dei telespettatori che già attraverso i Tg sapranno in “anticipo” prima di poter assistere sul piccolo schermo, quali sono stati i risultati definitivi ed ufficiali di questo sesto GP. Domani dunque, l’attenzione sarà soprattutto da parte degli utenti di Sky che saranno sintonizzati sull’apposito canale sin dalle ore 14:00 in vista della partenza e potendo ovviamente godere del servizio rappresentato dal mosaico interattivo oltre che del servizio Sky Go con il live streaming. Anche le stesse repliche del GP sono previste prima ancora della messa in onda in programma invece su RaiDue solo a partire dalle 21:00.

In merito alla programmazione completa della giornata di domani rimandiamo come sempre al nostro Blog con tutti gli aggiornamenti, ma ciò che invece ci premeva sottolineare ancora una volta, è la presenza massiccia delle critiche e dei malumori da parte degli spettatori Rai, come si può notare anche dai commenti ai precedenti articoli dedicati al GP di Monaco pubblicati sul nostro Blog. Gli appassionati della Formula 1 però non demordono e l’appuntamento con questo sport motoristico, differita o no, continua a rappresentare ancora un forte punto di riferimento per i telespettatori nostrani.

Seguici e condividi!

Emanuela Longo Author

Classe 1984, nata a Lecce. Dopo la mia formazione in Media e Giornalismo all’Università di Firenze, ho acquisito esperienze tra Milano e Palermo per poi fare ritorno in Salento. Nasco sul web come blogger televisiva ma i miei interessi e le mie passioni non escludono tutti i colori della cronaca.

Comments

    danilo

    (26 maggio 2013 - 09:55)

    La Rai che ci obbliga a pagare il canone ci priva di servizi che storicamente erano un punto di forza dell’Ente. E così come altri sport seguitissimi (vedi vela, motociclismo ecc) anche la F1 se ne è andata. Di contro continua a spendere soldi su programmi demenziali e di basso livello.
    Penso sia una vergogna.

    carlo

    (26 maggio 2013 - 11:55)

    Sono completamente d’accordo con Danilo. Penso che la voce di molti sportivi ed internauti si debba far sentire più alta e più numerosa altrimenti le cose peggioreranno sempre di più.

    gianmaria

    (26 maggio 2013 - 12:26)

    E UNA VERGOGNA!!!
    L’ITALIA CI METTERà ALLE SPALLE AL MURO

    santos

    (26 maggio 2013 - 13:26)

    Ma la RAI perchè nn decide di chiudere e finire di rompere con le pretese del canone che nn le spetta più ormai, visto che gli eventi migliori nn le competono più? VERGOGNA LADRI

    Omar

    (26 maggio 2013 - 13:42)

    tra un pò cominciamo a pagare anche l’aria che respiriamo

    Nocomment

    (26 maggio 2013 - 14:02)

    Davvero una vergogna… Obbligati a pagare un abbonamento (perchè quello è, un abbonamneto OBBLIGATORIO) per una TV faziosa e con contenuti scadenti, ed ora anche senza F1… che fai RAI, i mondiali ora ce li farai vedere con 3 ore di differita?

    Aldozuegg

    (26 maggio 2013 - 14:12)

    Concordo con Danilo……

    xtudo

    (26 maggio 2013 - 15:12)

    da quando la lobby delle private a pag. hanno i loro amici politici abbiamo smesso di vedere lo sport

    peròòòòòòòòòòòòòòòò paghiamo il canone veroooooooooo

    stefano

    (26 maggio 2013 - 15:53)

    Altro motivo che rafforza la mia convinzione, mi rimangono due televisioni… rotte anche queste due addio al canone.
    Ero convinto che il digitale ci avrebbe portato a questo schifo, il bello dovrà ancora avvenire!

    Tommaso

    (26 maggio 2013 - 16:39)

    io vivo in Germania io vedo i programmi su Tivu` Sat

    non capisco perche sulla rai si paga il canone e su i

    programmi mediaset no in Germania si paga un canone

    per tutti i programmi per coloro che non lavorano non

    pagano il canone sono aiutati dal comune per me non e

    giusto pagare il canone alla rai se non hai il

    diritto di vedere cio che ti spetta per diritto e una

    vera vergogna per L’Italia mi scuso per tutti gli

    Italiani nel Mondo dovete farvene una ragione

    l’ITalia e ormai al baratro mi dispiace per la mia

    amata Nazione !…

    mariano

    (26 maggio 2013 - 17:02)

    demenziale pagare un canone x non vedere f1-gp1-calcio-migliaia di giornalisti strapagati x non fare niente,fazio,litizzetto,venier,ecc.ecc.milioni di euro x vedere cavolate,IL CANONE E’ UN FURTO LEGALIZZATO NON E’ POSSIBILE PAGARE X MANTENERE GIORNALISTI CONDUTTORI,TRASMISSIONI DEI PACCHI E NON AVERE SERVIZI:

    zozzoni

    (26 maggio 2013 - 18:43)

    Il canone è diventata una tassa di possesso uno può pure non vederla la rai o tenere spento il tv 365 giorni, il canone lo devi pagare lo stesso…è uno schifo assurdo…per vedere quei 4 morti rifatti di botulino che vanno in giro dagli anni ’60…

    Tommaso…c’è una regola non scritta in Italia…la possono criticare solo gli italiani che c’hanno la residenza! non un mezzo tedesco che si spaccia per italiano giusto per rimorchiare due krauti!

    ubaldo

    (26 maggio 2013 - 18:55)

    Sono daccordissimo con tutti voi è veramente uno schifo.Peccato che non ci sia nessuno che prenda le difese dei consumatori,forse anche loro politicizzati!!

    gigi

    (26 maggio 2013 - 18:59)

    se non piove e se la pirelli non dà gomme farlocche agli avversari la ferrari arriva decima

    gigi

    (26 maggio 2013 - 19:00)

    il papa ce lo imponete tutti i maledetti giorni, i motori solo a pagamento, mafiosi della rai

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *