Crozza nel Paese delle Meraviglie, verso il finale di stagione; stasera la nuova puntata

Come ogni venerdì in prima serata, il comico genovese Maurizio Crozza è pronto a farci compagnia con la trasmissione satirica in onda su La7, Crozza nel Paese delle Meraviglie, in onda a partire dalle ore 21:10 circa. Il programma è ormai giunto alla sue battute finali; lo stesso padrone di casa, infatti, di recente aveva scritto sulla sua pagina ufficiale Facebook rivelando la messa in onda ancora di qualche puntata nonostante la tentazione di mollare prima del tempo. Anche stasera, dunque, Crozza ci farà sorridere e riflettere con le sue imperdibili parodie di personaggi noti del mondo della politica e non solo.

Proprio l’attualità politica fornisce al comico, ogni settimana, un materiale notevole dal quale trarre ispirazione per dare vita non solo ai suoi monologhi ma anche alle sue parodie, come ad esempio quella che vede protagonista il rieletto Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, o ancora personaggi del piccolo schermo come Antonio Banderas, protagonista del celebro spot tv o Flavio Briatore, alle prese con i casting della seconda stagione del talent show incentrato sul business, The Apprentice (rimandiamo a questo articolo per la parodia della passata settimana).

Subito dopo il consueto appuntamento all’insegna della nuova puntata, della durata di un’ora e visibile anche in live streaming su YouTube a partire dalle 21:210 circa, il testimone passerà alla trasmissione condotta da Gad Lerner sulla medesima rete, Zeta – La commedia del Potere, che stasera vedrà tra gli ospiti il neo Ministro per l’Integrazione Cécile Kyenge, il senatore Giulio Tremonti (Lega Nord – 3L) e la sociologa Chiara Saraceno.

Seguici e condividi!

Emanuela Longo Author

Classe 1984, nata a Lecce. Dopo la mia formazione in Media e Giornalismo all’Università di Firenze, ho acquisito esperienze tra Milano e Palermo per poi fare ritorno in Salento. Nasco sul web come blogger televisiva ma i miei interessi e le mie passioni non escludono tutti i colori della cronaca.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *