Ballarò, stasera la nuova puntata: Guglielmo Epifani e Lara Comi tra gli ospiti

Anche questa sera, andrà in onda sulla terza rete Rai una nuova puntata del talk show politico condotto da Giovanni Floris, Ballarò, ricca di contenuti, alla luce ovviamente anche degli ultimi avvenimenti che hanno caratterizzato la sfera politica del nostro Paese, in seguito all’elezione del nuovo Presidente della Repubblica, con il rinnovo del mandato a Giorgio Napolitano e con la successiva nomina di Letta alla guida del nuovo Governo. Proprio quest’ultimo sarà il tema centrale del nuovo appuntamento in onda nella prima serata odierna, a partire dalle ore 21:10 circa su RaiTre. Il tutto, ovviamente, contornato da numerosi ospiti presenti in studio.

Pd e PdL faranno saltare l’IMU di giugno, bloccheranno l’IVA e punteranno al reddito minimo per le fasce deboli. Il Governo chiede la fiducia, gli italiani si fidano? E’ la domanda cui cercherà di rispondere il padrone di casa della trasmissione, insieme ai diversi ospiti della serata, Guglielmo Epifani del PD, la leader di “Fratelli d’Italia” Giorgia Meloni, Lara Comi europarlamentare PDL, il premio Nobel per l’economia Michael Spence, il filologo e storico Luciano Canfora, il presidente dell’ANSA e della FIEG Giulio Anselmi, il direttore dell’Espresso Bruno Manfellotto, il direttore de ilfattoquotidiano.it Peter Gomez, il presidente della Ipsos Nando Pagnoncelli.

Come ogni settimana, aprirà la puntata Maurizio Crozza, con la sua nuova copertina satirica incentrata sui temi di attualità politica (e non solo). Proprio il comico genovese, negli ultimi giorni aveva pubblicato sulla sua pagina ufficiale Facebook uno stato che aveva “allarmato” molti suoi fans (per l’approfondimento rimandiamo a questo articolo). Infine, rinnovando l’appuntamento nella prima serata odierna di RaiTre con Ballarò, ricordiamo che il programma è anche Social tv: si può seguire la puntata sul web o sul tablet e commentarla in diretta.

Seguici e condividi!

Comments

    maria sozzi

    (30 aprile 2013 - 22:05)

    perche’ per un mese (un mese soltanto) tutti i deputati e senatori (in pensione o in atto)si tolgono lo stipendio (non penso che non possano mangiare o altro) con questi soldi penso che alcune tasse (fra cui l’imu) si posano togliere .non e’ forse vero? o mi sbaglio.perche’ con il PD e con il PDL che litigano sempre non si potra’ andare avanti e si andra’ sempre peggio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *