Marco Carta, da venerdì il quarto singolo dedicato alla madre: “Questo brano è la storia della mia vita”

Il ragazzo è cresciuto, il ragazzo sta bene e, nonostante non abbia le telecamere puntate 24h su 24 continua a vendere e regalare soddisfazioni alle sue innumerevoli ammiratrici di ogni età. Stiamo parlando di Marco Carta, il vincitore della settima edizione di Amici che, dopo il talent show, nella maggior parte dei casi ha dovuto fare da “solo”, senza l’apporto vigile e costante di Maria De Filippi, ideatrice e conduttrice del programma. Per molti fan è meglio così ed a pensarci bene forse hanno ragione.

Marco, a differenza di altre “meteore” di Amici (magari venute fuori anche dopo di lui) è riuscito sempre a risalire e farsi notare, anche senza dovere essere parte integrante del “progetto Amici di Maria”. Lo scorso anno, anche lui ha partecipato ad Amici Big, è arrivato in finale ma non ha vinto. Proprio lì però, almeno per quanto riguarda il mio punto di vista, ho potuto notare ed apprezzare il forte cambiamento (soprattutto caratteriale) dell’artista. L’ho trovato più maturo e pronto per continuare a camminare da solo. Il 10 aprile del 2012 è uscito il suo quarto album, Necessità Lunatica e, il 13 marzo dello stesso anno ha vinto i Kids’ Choice Awards come Miglior Cantante Italiano, categoria che ha vinto anche nel marzo di questo anno.

Scelgo me è il terzo estratto dell’album ed è uscito l’8 aprile (di cui vi abbiamo parlato in questo articolo) e certificato Disco D’oro per le oltre 15.000 copie vendute. Tra due giorni, il 26 aprile, per l’esattezza, esce il quarto singolo del cantante dal titolo Ti voglio bene, una dedica per la madre che lo stesso Marco spiega: “Questo brano è la storia della mia vita, c’è il mio carattere testardo, c’è la mia rabbia contro il destino che me l’ha portata via. C’è la sensazione di aver saltato una tappa nel giro della vita: essermi trovato improvvisamente adulto con qualcosa di fondamentale in meno… lei! È una canzone viva di energia, rabbia e tanto amore, che fa capire quanto mia mamma sia dentro me“.

Intanto i fedelissimi aspettano con ansia le prime due date dell’anteprima tour: il 14 maggio all’Alcatraz di Milano e il 17 maggio all’Atlantico di Roma.

Seguici e condividi!

Valentina Gambino Author

Giornalista e social addicted. Scrivo di televisione, gossip, cinema e musica. Amo le serie TV, sono dipendente dalla mia barboncina Zooey e vivo in Salento tra sole, mare, vento, amore e arcobaleni.

Comments

    Evablu

    (24 aprile 2013 - 11:46)

    Il miglior cantante italiano, la pura verità, quella che non si vuole ammettere, quella che qualcuno a caso vuole nascondere, sempre ai primi posti di ITunes, quindi comprato con soldi veri dalla gente che lo ama tantissimo, ignorato da tutte le Radio e TV, qualcuno dovrebbe chiedersi come mai ………

    giusy

    (24 aprile 2013 - 11:51)

    Stupenda ti voglio bene!

    anonimo

    (24 aprile 2013 - 12:30)

    Stra-quoto in tutto l’articolo !!!

    andrea

    (24 aprile 2013 - 13:02)

    Marco Carta cammina “da solo” in tutti i sensi,se fosse supportato dalla sua casa discografica come merita vedremo ben altro…intanto si porta a casa soddisfazioni che alcuni strapassati e onnipresenti in tv/radio si sognano…
    prima o poi finira’ questo ostracismo nei suoi confronti..

    francesca

    (24 aprile 2013 - 13:37)

    posso fare i complimenti a chi ha scritto l’articolo? Bravo. non c’è niente da aggiungere se non un GRANDE IN BOCCA AL LUPO A MARCO PER I PROSSIMI CONCERTI. E l’augurio che questo singolo abbia la stessa sorte degli altri 3, tutti dischi d’oro.

    Vera Verrecchia

    (24 aprile 2013 - 14:11)

    Finalmente un articolo ONESTO… Su Marco Carta si sono inventate tante storie false, finalmente qualcuno ha riconosciuto la sua grande fatica nel dover CAMMINARE DA SOLO….ma è andata anche bene così, i suoi fans, ne sono la dimostrazione e, pur senza troppi passaggi radio, i suoi dischi vengono venduti. Unico cruccio: una voce come la sua, con quel timbro particolarissimo e, riconoscibilissimo, avrebbe dovuto avere più spazi per essere conosciuta…spero che il tempo, possa dimostrare il suo GRANDE talento. NOI FANS, non lo abbandoneremo mai e, non siamo tutte ragazzine scalmanate, io stessa, sono una tranquilla nonnina di 63 anni! IN BOCCA AL LUPO MARCO, sempre!!!

    Valentina Gambino

    (24 aprile 2013 - 14:20)

    Francesca, l’articolo l’ho scritto io, sono una donzella 😀 Ma grazie a te e Vera! 🙂

    Marinella

    (24 aprile 2013 - 15:27)

    Bell’articolo… un grande in bocca al lupo a Marco 🙂

    paolaserra

    (24 aprile 2013 - 15:49)

    complimenti a Valentina Gambino,tutto vero,anche se su alcuni punti ,come la non vittoria ad amici big,ci sarebbe da aggiungere che gli è stata usurpata da un alleanza che le tifoserie delle due amiche salentine

    hanno dovuto escogitare, per far si che quel primo posto,da lui sempre sostenuto venisse scalzato,con una manovra vergognosa;detto questo Marco é un grande,sia come persona che come artista,e come dice un provverbio i cavalli vincenti si vedono all arrivo!!!

    Rachele

    (24 aprile 2013 - 16:44)

    Complimenti per l’articolo, perfattamente veritiero, Marco ha sempre camminato con le proprie gambe e continua a farlo . Sono più di 5 anni che lo seguo e sono fiera per l’artista che è diventato, fatto di talento e grande cuore. Non sono una ragazzina, ma una mamma di 47 anni e come me ce ne sono molti di adulti fans di Marco, al contrario di quello che pensano, lui ha un pubblico vario, che spazia per età e sesso. Un grosso in bocca al lupo a Marco per una carriera lunga e ricca di soddisfazioni.

    misia

    (24 aprile 2013 - 18:35)

    Certamente il grande Marco Carta meriterebbe tanto tanto di più…comunque in pochissimo tempo non è poco vincere tre DISCHI D’ORO per tre singoli !!!! Mi piace molto l’articolo perchè racconta la verità sull’artista !!!

    savymc

    (24 aprile 2013 - 20:35)

    NOI SIAMO ANCORA QUA, PIù PRONTI CHE MAI. CARTA, SEI LA NOSTRA FORZA, SEI IL NOSTRO SORRISO.

    ElyCartinaC

    (24 aprile 2013 - 21:48)

    bellissimo articolo! finalmente la verità!…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *