Futurama chiude i battenti: la settima stagione sarà anche l’ultima

La serie tv animata Futurama creata dallo stesso autore de I Simpson, Matt Groening insieme a David X. Cohen, sta per chiudere i battenti dopo ben sette anni. Sarà proprio la settima stagione quella conclusiva, come annunciato da Comedy Central, la cui notizia non ha affatto lasciato di stucco i due creatori che già da tempo fiutavano l’avvicinarsi della fine: “Nelle ultime due stagioni c’era già l’idea di un finale, non ci sorprende affatto questa notizia”. Dopo il ripensamento avuto qualche anno fa, dopo un iniziale stop della serie, questa volta la chiusura sembra definitiva ed inevitabile.

Dopo essere stato incaricato, verso la metà degli anni ’90 dall’emittente Fox, di creare una nuova serie animata al fine di soddisfare le esigente dei telespettatori, Matt Groening si fece poi affiancare, nel 1996 da David X. Cohen, sceneggiatore e produttore televisivo, il quale aveva già collaborato nella creazione di diversi episodi de I Simpson. Oggi, alla luce della notizia relativa alla chiusura della serie Futurama, David X. Cohen ha dichiarato: “Sono grato e molto soddisfatto per il lavoro svolto. Abbiamo ancora tante storie da raccontare, ma se non possiamo farlo ho pensato ad un finale grandioso. Credo che l’ultimo episodio sia il migliore di tutti quelli che abbiamo realizzato”.

La serie, che in Italia è trasmessa su Italia 1 e Fox, narra le avventure di Philip J. Fry, fattorino di una pizzeria che sarà catapultato nel futuro, esattamente nella New York dell’anno 3000. Qui si unirà ad una ditta di spedizioni spaziali, capitanata dalla ciclope Leela. La squadra al completo vede anche la presenza di un robot alcolista (Bender), un granchio medico (Zoidberg), un anziano Professore, un contabile giamaicano (Hermes) e una studentessa marziana (Amy). Il successo della serie è legato anche alle numerose allusioni e parodie, con particolare riferimento alla letteratura e cinematografia fantascientifica.

Seguici e condividi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *