Se ci credi davvero: Amoroso colei che ha venduto di più, Carta solare e tenero, Annalisa elegante ed ermetica

Luca Zanforlin è sicuramente uno dei grandi assenti del serale di Amici 12, in quanto, ha dovuto “abbandonare momentaneamente” l’amata amica Maria De Filippi, per volare in Spagna e seguire un progetto. Non poche le polemiche dovute alla scelta di Zanforlin di andare via per un po’ ma, una volta accantonate, l’uomo ha evidentemente avuto il tempo di scrivere l’ennesimo libro che parla di Amici, Se ci credi davvero, anche se, questa volta ci racconta di volti talentuosi già conosciuti, che il successo e il palcoscenico ormai lo calcano da un po’ di anni.

All’interno del libro troviamo dieci racconti di dieci protagonisti usciti fuori dal famoso talent. 240 pagine illustrate, con fotografie, aneddoti, curiosità e molto altro. In copertina ovviamente, le due salentine più famose: Alessandra Amoroso ed Emma Marrone. La Amoroso, vincitrice dell’ottava edizione e vincitrice l’anno scorso di Amici Big (anche se ha diviso il “premio” con l’amica Emma) è la cantante di Amici ad aver venduto più dischi, almeno stando a ciò che riporta quest’oggi Sorrisi e Canzoni Tv.

Tra le pagine del libro, Zanforlin racconta (riguardo Alessandra): “Si era presentata una prima volta a 17 anni, era un po’ più paffutella rispetto ad ora. Aveva dato l’impressione di essere spaventata, tanto che subito dopo aver cantato era tornata a farsi avvolgere dalle braccia della mamma. Qualche anno dopo si è ripresentata. Sola. Molto dimagrita”. Mentre per quanto riguarda Emma, lo storico autore di Amici ricorda l’imbarazzo che aveva la cantante quando le venne chiesto di Popstar, il primo talent al quale aveva partecipato; Emma, accantonato l’imbarazzo ha spiegato:

Ero piccola, mi sono lasciata convincere, non ero pronta…

Per poi aggiungere, alla domanda: “Ora sei pronta?”, “Non si è mai pronti”.

Marco Carta invece viene descritto come testardo, solare, irascibile e tenero. “Per me è stato impossibile non volergli subito bene” dichiara Zanforlin e aggiunge: “Come si fa a non volere bene a un ragazzino che parla con uno spiccato accento sardo? Come si fa a non volere bene a un ragazzino che per ogni marachella ha una scusa pronta all’uso? Per quel che mi riguarda è stato di sicuro uno degli allievi più simpatici”.

Parole di simpatica stima anche per l’elegante Annalisa Scarrone: “Un’Amélie molto alta, un’Alice nel paese delle meraviglie molto rossa”.

Seguici e condividi!

Valentina Gambino Author

Giornalista e social addicted. Scrivo di televisione, gossip, cinema e musica. Amo le serie TV, sono dipendente dalla mia barboncina Zooey e vivo in Salento tra sole, mare, vento, amore e arcobaleni.

Comments

    ANONIMO

    (16 aprile 2013 - 16:13)

    Ma che stronzate scritte..quante balle raccontate …tnto x mettere in una luce particolare le accozzate di ferro…..ma Zanzo si ricorda solo di Marco.quello che faceva lui…e le altre top secret….bisogna essere onesti nella vita….caro Zanfo………nn si possono dire certe balle…tt abbiamo visto…sappiamo veramente come sono andate le cose delle due coccche…..tt belle perfette……

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *