Caso Ruby, Sara Tommasi: “Mi sento sotto persecuzione. Ho paura che mi droghino per farmi fare pazzie sessuali”

Sembra che Sara Tommasi stia mettendo in pratica il consiglio che Silvio Berlusconi ha dato per telefono a Ruby Rubacuori, ossia quello di raccontare delle corbellerie, delle cose folli talmente grandi da farsi prendere per pazza. Infatti la showgirl che è stata convocata dalal Procura di Napoli per il caso Ruby ha rilasciato un’intervista radiofonica al programma Un giorno da Pecora su Radio 2.

Ho l’impressione di essere sempre oggetto di ricatto, mi sento sotto persecuzione. Quando esco di casa ho paura di bere in qualsiasi bicchiere, per paura che ci mettano dentro qualcosa che ti fa perdere la testa per farti fare delle pazzie sessuali… Questa cosa mi succede anche quando vado a fare la spesa, anche al supermercato: passa qualcuno che mi dà una pacca sulla spalla e mi sembra che mi fa un’iniezione,

ha dichiarato l’ex naufraga dellIsola dei famosi per poi aggiungere:

L’Italia è Berlusconi, con Arcore, con le sue fidanzate e con tutto il lungometraggio di donne.

Poi Sara Tommasi ha parlato di Fabrizio Corona, definendolo “un malavitoso che ha contatti con la Camorra”, mentre su Lele Mora ha affermato che il manager portava le ragazze nell’abitazione del Presidente del Consiglio.

Infine la donna ha asserito:

Si sa che si ricorre alla prostituzione, si sa che questo lavoro è fatto così. Io alle volte mi lamento al telefono, ho degli sfoghi con amici.

Seguici e condividi!

Laura Errico Author

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *